FUTSAL

Futsal A2/F: Città di Taranto, Marsico pronto per nuova stagione

Il presidente, ormai al suo quinto anno in rossoblu, non vede l’ora di ricominciare

Comunicato stampa
29.07.2019 11:59

In casa Corim cresce l’attesa per la nuova stagione del campionato 2019/2010 di serie A2. Il primo a non vedere l’ora di iniziare e di fare il tifo è il Presidente Gianni Marsico, ormai al suo quinto anno in rossoblu. “E’ un onore far parte da cinque anni della famiglia della Corim Città di Taranto: un progetto partito così, a livello regionale. Ma ora siamo per il secondo anno consecutivo nel campionato di serie A2. Quindi anche questa stagione sarà ricca di emozioni”

- Cosa cambierà quest’anno rispetto alla stagione passata?​

“Quest’anno sarà una situazione diversa. Sono state confermate quelle ragazze che hanno dato il massimo l’anno scorso dimostrando di amare la maglia del Città di Taranto. Grazie all’operato di mister Liotino e del direttore sportivo Debora Stante, sono arrivate da fuori ragazze giovani e talentuose. Cambia anche la nostra “casa”: giocheremo al centro sportivo Palafiom”.

- Ci saranno altri colpi di mercato?

“Posso dire che il mercato non è ancora chiuso. Stiamo valutando ancora 2 o 3 ragazze, ma non posso fare nomi!”.

- Che dire sul ritorno importantissimo di Debora Stante?

“E’ importante per la squadra, ma anche per lei. Debora è una giocatrice fondamentale. Ritorna dopo la seconda gravidanza e non vede l’ora di giocare e dare il suo contributo alla maglia rossoblu”.

- Quest’anno staff medico ancora di più qualificato e ci sarà la figura del preparatore atletico.

“Si saremo affiancati sempre dal dottor Mario Ortino, che metterà a disposizione il suo centro, sperando di “usarlo” il meno possibile! Cercheremo di prevenire gli infortuni che l’anno scorso ci hanno penalizzato. Per questo le ragazze saranno seguite dal preparatore atletico Alessia Blocca, che affiancherà le atlete fin dalla preparazione di inizio di campionato”.

- Previsioni e obiettivi per la nuova stagione?

“Beh, sicuramente far meglio dell’anno scorso. Siamo partiti come se avessimo già “un piede nella fossa”, poiché il nuovo regolamento prevedeva la promozione in seria A solo di 4 o 5 squadre. Poi, per fortuna, nel corso del campionato c’è stato il cambio di regolamento ritornando alle vecchie norme e ci siamo salvati con qualche domenica di anticipo”.

- Cosa vorrebbe dire alle sue giocatrici per l’inizio di questo campionato?

“Le ragazze che indossano la maglia del Città di Taranto devono dimostrare di avere passione e amore per i colori della nostra città. Devono dare il massimo e impegnarsi per migliorare giorno dopo giorno. L’importante è che a fine partita possano dire di aver “sudato la maglia”, indipendentemente dal risultato. Forza Corim”.

Grottaglie: Conclusa la 3a edizione del Mondial Tornianti in tour
Futsal A/F: Il Real Statte si tinge d’azzurro con Sara Boutimah