Musica e spettacolo

Eventi: Taranto Rock Festival, ecco i primi nomi

19.06.2017 11:06

Le associazioni altramusicalive e Rumore dal Basso, ideatrici del Taranto Rock Festival, spinte dal fermento nato su internet, ufficializzano in anteprima alcuni dei nomi dei big delle due giornate di eventi che si terranno venerdì 11 e sabato 12 agosto 2017 nel Parco archeologico di Saturo – Marina di Leporano (TA), grazie alla collaborazione della Cooperativa Polisviluppo.

I SUPER OSPITI. Si alterneranno sul palco del Taranto Rock Festival:

Luca Madonia, cantautore siciliano del gruppo Denovo, attivo dagli anni ’80 ai 90’, da solista incide le hit Passioni e manie, Bambolina e Moto perpetuo. Vanta collaborazioni con Franco Battiato, Carmen Consoli e Mario Venuti. All’attivo quasi 20 Ep ed è autore per Patty Pravo, Gianni Morandi, Andrea Mirò e Eugenio Finardi. 

Management del dolore post-operatorio, tra i migliori esponenti del genere hard pop in Italia, contano oltre dieci anni di concerti e cinque album. Nato in Abruzzo, il gruppo garantisce live che colpiscono sia per la musica proposta sia per le performance originali e ficcanti. Tra i loro singoli Il Vento, Un incubo stupendo, Naufragando.

La Municipàl, con i fratelli Carmine e Isabella Tundo che rappresentano una band moderna ma che sa miscelare la tradizione italiana e le nuove sperimentazioni. Salentini, hanno già prodotto successi come Lettere dalla provincia leccese, Discografica Milano e Le ferie di metà settembre.

Appaloosa, gruppo nato a Livorno e che ha prodotto sei dischi. Centinaia di concerti in Italia e in Europa, con l’ultimo disco Bab che rappresenta la parte più tenace e incisiva della band. 

Venus in Furs, una band toscana che già dal primo disco Siamo pur sempre animali ha raccolto ottimi riscontri dalla critica. Tra gli ultimi lavori, l’album Carnival.

MUSICA E ACCOGLIENZA. Sul palco è previsto anche il Salam Music Stage, progetto discografico di musica e solidarietà realizzato dalla Joe Black Production in collaborazione con la ONG Salam. Protagonisti quattro richiedenti asilo ospiti a Taranto: Kya Man e Black Soul(riuniti in un duo), Yike Euro e Zil Djzibril che eseguiranno alcuni brani durante il TRF 17.

Saranno inoltre presenti Il Giunto Di Cardàno (eclettica band vincitrice del premio “Taranto Rock Festival 2016”) e gli Eva Braun (vincitori del premio “Festival” organizzato da “La Fame Dischi”).

I CASTING PER I GIOVANI. Durante le due serate del TRF17 molto spazio, così come da tradizione, sarà riservato alle esibizioni delle band emergenti. In questi giorni lo staff artistico sta selezionando le oltre 200 richieste di partecipazione giunte da gruppi musicali disseminati in tutta Italia. Nelle prossime settimane verranno annunciati i nomi che avranno superato il casting. 

UN FESTIVAL PER TUTTI. Oltre alla buona musica sarà possibile gustare ottimo street food locale (carne alla brace, frittura di pesce, panini gourmet), prelibate preparazioni vegane e senza glutine, dolci (crepes e zucchero filato), birra artigianale e degustazioni di vini. 

Confermata inoltre la presenza di postazioni dedicate all’artigianato locale e alle arti visive.

PREVENDITA BIGLIETTI. I biglietti sono già disponibili al prezzo di 6 euro (valido per una giornata di concerto) e 10 euro (valido per due giornate di concerto). Queste due tipologie sono acquistabili in prevendita online su www.tarantorockfestival.it e a breve anche presso rivenditori che verranno comunicati sullo stesso sito internet.

I prezzi al botteghino (acquistabile la giornata stessa del concerto) sono di 8 euro per una giornata e 12 euro per due giornate. 

PROMOZIONI E SCONTI. Pacchetti promozionali con forti sconti sarrano disponibili a breve sul sito www.obabaluba.it(pacchetti limitati). Inoltre, per agevolare le famiglie, il prezzo per i bambini fino a 12 anni è di 3 euro (per ogni giornata di concerto) e sarà allestita una zona baby parkingcon animatori (posti disponibili fino ad esaurimento) per lasciare i propri bimbi in totale sicurezza.

Elezioni Taranto: Ballottaggio, Bitetti "Con Melucci subito sintonia..."
Serie A: Milan, Raiola "Donnarumma minacciato di morte"