Serie D

Serie D: Girone H, la formazione Top della 1a Giornata

Mimmo Galeone
03.09.2019 18:46

Massimiliano Olivieri, allenatore del Brindisi, nella foto Franco Capriglione

TOP 11

PORTIERE

Lacirignola (Brindisi) Allo Iacovone di Taranto cala la saracinesca, sfoderando tutta la sua bravura; attingendo anche ad una buona dose di fortuna (vedi errori di Genchi e il palo di Matute).

DIFESA

Frisenda (Nardò) Under piuttosto interessante (classe 2001) che già nel finale della scorsa stagione si era messo in luce.

Mannone (Nocerina) Tornato tra i Molossi dopo ben 11 anni, si cala subito nel ruolo di leader, gratificato anche dai gradi di capitano.

Sall (Gladiator) Il centrale senegalese giganteggia nel cuore del reparto arretrato. Senza dubbio tra i migliori in campo.

Gregorio (Team Altamura) Prova a tenere unito il pacchetto difensivo, sopperendo spesso e volentieri alle disattenzioni altrui.

Kelvin Matute, centrocampista del Taranto, nella foto Franco Capriglione

CENTROCAMPO

Correnti (Gravina) Assolutamente devastante sull' out di destra. Tra le altre cose serve a Bozzi il comodo pallone del due a zero.

Matute (Taranto) Il migliore degli jonici nel derby contro il Brindisi. Colpisce anche un palo, con una rasoiata dalla distanza.

Biasion (Bitonto) Maramaldeggia in quel di Francavilla in Sinni: un gol, un assist vincente e tantissima qualità.

Rizzo (Gelbison) Spedisce al tappeto la Fidelis Andria con una tripletta da tramandare ai posteri. Domenica da incorniciare.

ATTACCO

Corvino (Fasano) Risolve con un bel guizzo il derby con il Foggia, regalando alla sua compagine una vittoria prestigiosa.

Tinè (Agropoli) Appena entrato in campo chiude il derby con il Sorrento, gonfiando la rete con una bella conclusione da fuori.

All. Olivieri (Brindisi) I biancazzurri sbancano Taranto per la prima volta nella storia: concentrazione, rigore tattico, cinismo ed un pò di fortuna.

A Policoro Tony Hadley e l’Orchestra della Magna Grecia
Castellaneta: Ospedale S.Pio, CIA Due Mari ‘Avanti potenziamento’