TARANTO

Carlo Vicedomini, 'Non è ancora il vero Taranto’

Il doppio ex di Casarano e Taranto a Blunote rivive alcuni momenti con le due maglie e presenta la gara di domenica

Alessio Petralla
04.09.2019 14:03

La prima trasferta per il Taranto sarà subito difficilissima visto che si andrà a far visita al Casarano. A presentare il match, a Blunote, è il doppio ex, attualmente in forza al Corato in Eccellenza, Carlo Vicedomini: “Ho avuto modo di vedere un po’ la gara tra Taranto e Brindisi con gli ionici che hanno una squadra forte e un tecnico preparato per la serie D. C’è bisogno di un po’ di tempo per assimilare gli schemi ma con il tempo si vedranno i veri valori”.

TARANTO: “Ho vissuto momenti bellissimi e brutti, anche se sono più i primi. Di bello ricordo l’affetto della gente, la B guadagnata sul campo e i bei gruppi che si erano formati sia in serie C che in serie D. Poi, ho avuto un brutto infortunio al ginocchio che non mi ha permesso di giocare in quella serie C1: per questo ho tanto rammarico. In D disputammo un gran campionato ed erano tutti ragazzi fantastici. Piazza da serie A”.

CASARANO: “Sono stato un anno e mezzo e l’impatto fu molto positivo. A livello personale è stata una stagione importante visto che mi sono tolto molte soddisfazioni. Onestamente, non mi aspettavo la non riconferma: qualcuno ha fatto di tutto”.

CASARANO-TARANTO: “Gli ionici troveranno un ambiente pieno d’entusiasmo anche perché Casarano non disputava la D da molto tempo. Inoltre i leccesi sono allenati da un bravo allenatore che, tra l'altro, è anche una persona eccezionale. Avranno preparato la partita nel dettaglio ma il Taranto se la giocherà a viso aperto. Vincerà chi sbaglierà di meno e sarà una sfida tra grandi attaccanti”.

IL CAMPIONATO: “Si tratta di un girone H di ferro con molti calciatori che sono scesi di categoria. In Puglia sono state allestite tutte formazioni importanti con il Taranto che ha potuto già tastare sulla propria pelle che nessuna gara è scontata. Tutte, al cospetto di grandi squadre, faranno di tutto per ottenere un risultato positivo”.

CORATO: “E’ una società solida con al comando un Presidente ambizioso che ha possibilità di fare altre categorie. La cosa importante è che sono brave persone cosa rarissima nel calcio. Hanno allestito una squadra forte con gente come Di Bari, Quarta, Leonetti e Falconieri. Domenica abbiamo vinto 4-2 a Molfetta e ci sono tutte le componenti per fare bene. Ora tocca a noi dimostrarlo sul campo”.

FOTO SALENTOSPORT

Si ringraziano:

Atletico Manduria: Un Open Day per conoscersi meglio
[Video] Incidente stradale mortale nel tarantino, due vittime