Giovanili

Diavoli Rossi: Stasi, 'Quattro punti ottimi, potevamo averne di più'

Alessio Petralla
10.10.2019 11:27

Un grandissimo successo, per 2-4, per gli Allievi Regionali in casa dell’Accademia Monopoli che il tecnico Piero Stasi commenta così: “Domenica è stata una bella partita che abbiamo vinto dominando e giocando sempre nella metà campo loro. I due gol dei monopolitani sono arrivati sullo 0-1 solo grazie ad un tiro da fuori e ad un cross. Poi, nella ripresa, sul 2-3, succederà l’incredibile con l’arbitro che espellerà due calciatori baresi per bestemmie nei confronti dell’arbitro, l’allenatore e un dirigente. Assalivano il direttore di gara: cose viste solo in Terza Categoria. Nell’ultima parte di match i fischi erano solo da una parte”.

LA SQUADRA: “Il gruppo è ancora un cantiere aperto e deve crescere: è stato fondato da me per disputare un buon campionato. Poi se verrà qualcosa di più la prenderemo”.

IL CAMPIONATO: “Ci sono tre-quattro squadre favorite. Al momento mi meraviglia il Taranto che domenica ha collezionato un altro pareggio. Il Monopoli non è male come squadra e veniva da una vittoria: sono rimasto male solo per ciò che è accaduto nel finale”.

LA PROSSIMA: “Sfideremo il Massafra che ha già vinto due partite su due. Sarà sicuramente una buona squadra anche se le prime due le ha disputate in casa. Per pronunciarmi meglio sulle avversarie voglio aspettare almeno l’ottava giornata. Lavoreremo per ottenere qualcosa di buono: quattro punti non sono male anche se potevamo fare di più”.

LA SETTIMANA: “Sono un tecnico che cerca di dare carattere e grinta ai propri giocatori e che ama lavorare sulla velocità. La squadra era e sarà sempre carica. Poi i risultati li pronuncerà il campo. Alleno un buon gruppo con molta gente che arriva dai Provinciali. Tutti mi ascoltano e provano a mettere sul campo quello che chiedo”.

UFFICIO STAMPA DIAVOLI ROSSI - ALESSIO PETRALLA

Si ringraziano:

Fortitudo Grottaglie: Marangella, 'Mathieu? Organizzazione impeccabile'
Eventi: Festival La Terra del pane, a Matera dall’11 al 20 ottobre 2019