TARANTO

[Video] Sicurezza stadio Iacovone, il punto del Questore

Conferenza stampa di Giuseppe Bellassai alla vigilia della sfida Taranto-Nardò

14.09.2019 11:08

Questa mattina il Questore di Taranto Giuseppe Bellassai ha incontrato i giornalisti per parlare delle strategie adottate per garantire la sicurezza durante gli incontri di campionato. 
La notifica di un DASPO, della durata di tre anni, nei confronti di un tifoso ultras del Taranto responsabile di aver acceso due artifizi pirici all’interno del Settore Curva Nord nel corso dell’incontro di calcio “Taranto F.C. 1927 – Brindisi” disputato lo scorso 1° settembre presso lo Stadio Jacovone deve indurre a riflettere sulla necessità di un tifo sano che consenta allo stadio di diventare momento di aggregazione sociale. 
“Provvedimenti –come sottolinea il Questore di Taranto – che vogliono evitare degenerazioni  messe in atto da pochissimi che possono risultare pericolose e dannose per i più e dare un'immagine non realistica e coerente di una tifoseria, al contrario,che ha  dato dimostrazione di un affetto per i colori della squadra generalmente manifestato con civiltà, rispetto ed assoluta correttezza.
La Questura porrà la massima attenzione,  sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica,alle fasi in cui l'evento sportivo si svolge ma anche a quelle che precedono e seguino immediatamente l'inizio degli incontri di calcio casalinghi. La finalità è scongiurare il rischio che le tifoserie possano venire in contatto, con un’attività preventiva di vigilanza e di controllo dei luoghi notoriamente conosciuti come ritrovo delle tifoserie cittadine. Si vuole fare in modo che lo sport venga vissuto da quella gran parte di cittadini come reale momento di distensione e di condivisione anche a livello familiare”. 

Serie D/H: Mercato, il Bitonto rinforza il centrocampo con un over
Un venerdì di amichevoli per i Diavoli Rossi