TARANTO

Francavilla: Lazic, 'Taranto forte, ma occhio a Casarano e Bitonto'

L'esperto e storico tecnico dei lucani, a Blunote, presenta il test amichevole di domenica con gli ionici

Alessio Petralla
03.08.2019 14:40

Dopo il primo test stagionale, in famiglia, terminato 2-2, il Taranto domenica 4 agosto, affronterà la prima amichevole vera e propria con il Francavilla in Sinni dell'espertissimo tecnico Ranko Lazic che, a Blunote, commenta la situazione dei suoi ragazzi e presenta il test: "Abbiamo allestito una squadra motivata e di giovani che vogliono dimostrare il loro valore. La politica di quest'anno è stata quella di voler cambiare tutto tanto che dieci undicesimi della formazione dell'anno scorso non sarà la stessa. Sono stati confermati soltanto tre juniores, più De Marco e i fratelli Grandis".

LA SITUAZIONE: "Stiamo lavorando tanto da martedì e fortunatamente non ci sono infortunati. Siamo stati già protagonisti di un test amichevole con il Potenza che in serie C farà bene. Ora affronteremo il Taranto e poi il picerno. Tre amichevoli con squadre di categoria superiore: per me lo è anche la compagine ionica".

IL CAMPIONATO: "Che dire aspettiamo i gironi ma sarà difficilissimo. Tutte le pugliesi fanno paura: nessuna è scarsa. Bitonto, Taranto e Casarano hanno fatto un mercato prestigioso così come anche Savoia e Giugliano in Campania. Non dimentichiamoci del Brindisi che ha effettuato degli acquisti mirati e di Altamura e Gravina che non vanno sottovalutate. Bisognerà vedere in che girone saranno inserite Foggia e Cerignola che allestiranno grandi squadre. Mi aspetto, comunque, un raggruppamento molto bello che più che una serie D sarà una sorta di serie C. Per noi sarà un grande onore affrontare tutte queste compagini così ben attrezzate".

IL TARANTO: "Come lo vedo? Lo vedo molto forte così come anche Casarano e Bitonto. Ci sarà da lottare. La società ionica ha ingaggiato un tecnico vincente qual è Ragno e tanti calciatori importantissimi. In questo campionato vincerà chi sbaglierà meno".

Si ringrazia:

Martina: Di Rito, 'Questa avventura è una scommessa'
Taranto: Abbonati, quota 1000 sempre più vicina