Promozione

Lizzano: Antonicelli, 'In casa abbiamo perso troppi punti’

Alessio Petralla
10.10.2017 12:10

Sarà una settimana intensa per il Lizzano che dovrà affrontare altre due partite ravvicinate: quella di coppa in casa del Ginosa e la trasferta di Ugento. Un buon inizio, anche se si è perso qualche punto per strada per l’esperto centrocampista, classe ’89, Giuseppe Antonicelli: “Abbiamo disputato tre partite in casa pareggiandole tutte con ottime formazioni: l’ultima, quella di domenica, l’abbiamo giocata alla grande con la capolista Mesagne. Considerando la buona prestazione, abbiamo lasciato due punti per strada. Avremmo dovuto concretizzare le occasioni che abbiamo creato”.

LA CLASSIFICA: “Il primo posto è lontano solo quattro lunghezze, ma adesso è importante recuperare i punti persi in casa, magari già da domenica con l’Ugento, avversario che si trova alle nostre spalle e che avrà il dente avvelenato”.

LA SETTIMANA: “Mentalmente stiamo bene, anche se c’è un pizzico di rammarico per non aver vinto con il Mesagne. C’è positività e ci alleniamo bene. Giovedì saremo impegnati in coppa con un Ginosa che sta attraversando un momento magnifico e si trova al primo posto del suo girone. Ce la giocheremo a viso aperto per poi pensare all’Ugento”.

L’UGENTO: “Troveremo una squadra rinfrancata per la vittoria sul Massafra, anche se la classifica resta deficitaria. Sanno che arriverà un Lizzano in forma e quindi raddoppieranno le forze. Si tratta di una neopromossa che nello stesso tempo ha allestito una buona squadra”.

IL CAMPIONATO: “E’ ancora lungo. I biglietti per il primato si staccheranno alla fine. Si tratta di un girone equilibrato in cui i giochi sono apertissimi e resteranno tali fino alla fine. Per il primato ci sono tante squadre in lizza, con Brindisi, Ostuni e Mesagne in primis. Tra queste inserirei anche il mio Lizzano che se la può giocare con tutte le prime della classe”.

Taranto: Cazzarò dà le dimissioni, il club le respinge
Brindisi: L'ex Boualam, 'Mesagne? Vivo l'attesa con emozione...'