Taranto: Caduta Melucci, Taranto 2030 ‘Dimissionari irresponsabili’

‘Ronaldo Melucci resta il nostro sindaco’

Gina Lupo, capogruppo di Taranto 2030
Politica
16.11.2021 14:27

L’atto sconsiderato, privo di alcuna razionalità politica e frutto di interessi spudoratamente personali, consumato da un gruppo di consiglieri comunali, non cambia in alcun modo la posizione del gruppo “Taranto 2030”, che resta saldamente al fianco del sindaco Rinaldo Melucci. Non si tratta di semplice solidarietà, perché questo episodio non interrompe in alcun modo la strada che abbiamo deciso di percorrere insieme al miglior sindaco che questa città potesse avere. La nostra è piena condivisione, un sostegno concreto al progetto politico che proseguirà per altri 5 anni. Perché Rinaldo Melucci, oggi ancor di più di prima, è il nostro candidato sindaco per le amministrative del 2022. I consiglieri dimissionari, forse, non sanno di aver sgombrato il campo dai dubbi con quella firma. Non hanno certificato la fine dell’esperienza politica altrui, infatti, hanno sancito la loro condanna alla marginalità. Nessuno vorrà allearsi con chi tradisce la città per subdolo calcolo, alla vigilia di una stagione di investimenti epocali e dopo un periodo così complesso come quello pandemico. È pura irresponsabilità, quella che hanno mostrato, una caratteristica che non può appartenere a chi amministra le sorti di un territorio così importante. Non ci siederemo mai più al loro stesso tavolo, quindi, essendo profondamente diversi da chi succhia linfa vitale alla macchina amministrativa, salvo poi infierire vigliaccamente con questo colpo. Rinaldo Melucci sarà il prossimo sindaco di Taranto, fortunatamente senza di loro. Lo sarà perché Taranto 2030 e le forze buone della città lo sosterranno: oggi chiudiamo con i ricatti e le trappole, a viso aperto guardiamo al bene della nostra città e dei cittadini. (CS)

Assicurazione auto/moto? Risparmia con Lilla Assicurazioni
EccPuglia: Grottaglie, firma attaccante con 100 gol in carriera