BASKET

Basket: Fortitudo dona due canestri a Parrocchia Gesù Divin Lavoratore

12.10.2017 21:10

La Fortitudo si radica sul territorio cittadino e coltiva la sua opera nel socale. Nella giornata odierna, i vertici societari del club rossoblù  hanno donato alla Parrocchia  Gesù Divin Lavoratore due canestri,  a completamento del nuovo campo attrezzato  ubicato accanto alla Chiesa. Don Nicola Preziuso, parroco storico della Chiesa sita nel quartiere "Tamburi", da anni opera nel sociale e nel recupero di una fascia di adolescenti, tolti dalla strada e da tante tentazioni fuorvianti. La Fortitudo è stata molto disponibile, quando ne è venuta  a conoscenza, ad  attrezzare il campo di basket e propagandare, nel contempo, uno sport dove c'è da  coniugare passione, forza fisica, agonismo e socializzazazione, conditi da spirito di gruppo. La donazione dei due canestri per il campo all'aperto della chiesa rientra nella filosofia della Fortitudo di quest'anno, tesa ad aderire a tutte le iniziative dirette al benessere e recupero di giovani di fascia infantile e adolescenziale che  nello sport possano anche esprimere le loro personalità, coniugando l'amore per la palla a spicchi alla gioia di stare assieme ad altri coetanei accomunati da unica passione.La Fortitudo si radica sul territorio cittadino e coltiva la sua opera nel socale. Nella giornata odierna, i vertici societari del club rossoblù  hanno donato alla Parrocchia  Gesù Divin Lavoratore due canestri,  a completamento del nuovo campo attrezzato  ubicato accanto alla Chiesa. Don Nicola Preziuso, parroco storico della Chiesa sita nel quartiere "Tamburi", da anni opera nel sociale e nel recupero di una fascia di adolescenti, tolti dalla strada e da tante tentazioni fuorvianti. La Fortitudo è stata molto disponibile, quando ne è venuta  a conoscenza, ad  attrezzare il campo di basket e propagandare, nel contempo, uno sport dove c'è da  coniugare passione, forza fisica, agonismo e socializzazazione, conditi da spirito di gruppo. La donazione dei due canestri per il campo all'aperto della chiesa rientra nella filosofia della Fortitudo di quest'anno, tesa ad aderire a tutte le iniziative dirette al benessere e recupero di giovani di fascia infantile e adolescenziale che  nello sport possano anche esprimere le loro personalità, coniugando l'amore per la palla a spicchi alla gioia di stare assieme ad altri coetanei accomunati da unica passione.

Ippica: Unica Del Rio rispetta pronostico nel centrale del Paolo VI
Martina: Coppa Puglia, Vito Sgobba corsaro al debutto