Eccellenza

Brindisi: Iaia, 'Vedere la curva piena mi ha emozionato'

Alessio Petralla
05.12.2018 12:50

Il ko casalingo con il Casarano è già un ricordo per Stefano Iaia, brindisino doc con già due gol all’attivo, anche se resta un pizzico di rammarico: “Ci è mancata un po’ di fortuna, il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto”.

LA SETTIMANA:  “Lavoriamo come sempre, senza abbatterci. Non siamo scarsi se perdiamo una partita, così come non siamo fenomeni dopo un successo. Affronteremo la terza forza del campionato e stiamo preparando al meglio la partita”.

IL BARLETTA: “Di questa compagine conosco poco: in settimana raccoglieremo maggiori informazioni. Si tratta di una piazza importante che come Brindisi e Casarano occupa la parte alta della classifica. E’ una sorpresa solo sulla carta, non ci aspettavamo di trovarli al terzo posto”.

LA GARA: “Mi aspetto un match tirato considerando, tra l’altro, che tra le due tifoserie non corre buon sangue”.

IL CAMPIONATO: “Ho visto bene Casarano e Fortis Altamura, ora vedremo di che pasta è fatto il Barletta. Mi è piaciuto il Gallipolil, l’Otranto è una buona squadra. Il campionato d’Eccellenza è particolare”.

LA TIFOSERIA: “Da brindisino, scendere in campo al “Fanuzzi” con quella cornice di pubblico è stato fantastico, un’emozione unica dal momento che anni fa vivevo certe partite solo dagli spalti. Una curva così mancava dai tempi della D”.

Si ringraziano:

Talsano: Angelini, 'Con il Novoli servirà una super partita'
Martina: Amoruso, 'Il distacco dalla vetta ci dà maggior carica'