Cultura, musica e spettacolo

#VisitPugliaCreativa promuove la bellezza e l’eccellenza pugliese

Tre press tour: dal 5 al 7 agosto nelle Serre Salentine; dal 7 al 9 agosto nella Murgia dei Trulli; dal 6 all’8 settembre nella Puglia Imperiale

Comunicato stampa
02.08.2019 23:21

Non solo bellezze naturali e buon cibo: la Puglia ha una grande risorsa che merita di essere conosciuta e promossa. Si tratta della creatività dei suoi cittadini, della loro capacità di riuscire a cogliere gli elementi identitari del luogo, di darne nuove forme rendendoli sempre contemporanei. 

Un compito non facile che #VisitPugliaCreativa, il nuovo brand lanciato dal Distretto Produttivo Puglia Creativa, ha intenzione di prendere in carico: far diventare la creatività pugliese attrattore turistico.

Aguzzare lo sguardo e cogliere gli elementi caratteristici e unici: il Distretto si è messo subito al lavoro per raggiungere l’obiettivo organizzando tre press tour in cui a farla da padrone saranno autenticità ed eccellenza, le parole chiave che raccontano al meglio il brand e che tracciano le linee guida sulle quali costruire i pacchetti turistici da offrire ai turisti. 

I partecipanti avranno l’opportunità di immergersi nei valori della terra pugliese e vivere esperienze legate alla bellezza di cui sono espressione gli artisti, i designer, i festival, gli eventi, il nostro patrimonio. 

Ecco i tre percorsi pensati, ai quali parteciperanno giornalisti ed influencer di livello nazionale ed europeo, redattori di testate prestigiose o di blog di viaggi molto seguiti:

- Luci a Sud Est, dal 5 al 7 agosto nelle Serre Salentine, che vedrà nel Castello di Corigliano, nel festival SudEst Indipendente, nella nuova generazione di luminarie e nel faro di Otranto i suoi protagonisti;

- Suoni dalla pietra, dal 7 al 9 agosto nella Murgia dei Trulli: un’immersione nella Valle d’Itria, negli atelier dei designer, negli hangar dei maestri cartapestai, nei suoni del Locus festival;

- Dalla pietra al mito, dal 6 all’8 settembre nella Puglia Imperiale, alla scoperta della bellezza, dei percorsi di rigenerazione urbana, dei suoni e della musica del Talos festival.

L’obiettivo finale è definire un catalogo di proposte turistiche capaci di valorizzare, durante tutto l’anno, le 13 aree in cui è stato suddiviso il territorio regionale richiamando la visione del Piano Paesaggistico Territoriale della regione condividendone specificità e valori.

Per realizzare tale obiettivo, Puglia Creativa ha mappato i festival e le botteghe della creatività del territorio pugliese, ha realizzato un workshop al quale hanno partecipato stakeholders da tutta la Puglia che mediante l’attivazione di tavoli tecnici hanno fornito il loro contributo rispetto a: specificità e valore; attrattori culturali e paesaggistici; attività chiave dell’area; target; servizi turistici; relazioni con i viaggiatori; canali; costi (investimenti/risultati attesi).

L’azione si inserisce nelle attività del progetto ATLAS AdriaticCultural Tourism Laboratories, finanziato dal programma di cooperazione territoriale europea Interreg Italia-Croazia 2014-2020 di cui Puglia Creativa è partner. Il lead partner è FiuliInnovazione, gli altri partner sono: Juraj Dobrila University of Pula, UNIONCAMERE Veneto, SIPRO (Emilia Romagna), IDA (Croazia), Tecnopolis PST (Puglia).

I tour nel dettaglio

Nel tour Luci a Sud Est i partecipanti, in arrivo il 5 agosto, inizieranno il tour nel pomeriggio verso le 16. Prima tappa il Castello di Corigliano d’Otranto dove incontreranno i rappresentanti del Distretto Produttivo Puglia Creativa, Cesare Liaci di Coolclub (coordinatore rete di Lecce) e Loredana Gianfrante di Imago (responsabile settore patrimonio). Dopo la visita al castello Volante di Corigliano e al rinascimentale “arco Lucchetti”, a cura di Swap Museum, seguirà una cena a base di prodotti locali nel centro storico del paese. La sera appuntamento con la cantautrice statunitense JoanAs Police Woman per il festival Sud Est Indipendente (a cura di Coolclub). Il 6 agosto il tour continua la mattina con: la start up Arte Amica, dopo la prima edizione di atFest Festival di arti digitali e nuove tecnologie, guiderà la visita all’azienda di luminarie Mariano Lights, conosciuta in tutto il mondo per le sue architetture e sculture di luce, main sponsor del festival; visita a Porto Badisco per escursione in kayak o costal trekking o un giro in bicicletta presso la Valle dei Cervi. Si avrà occasione di vedere la rupe di Sant’Emiliano e la Torre cinquecentesca, passando per le bellezze del Parco naturale regionale Otranto – Santa Maria di Leuca e bosco di Tricase e per le grotte lungo la costa con visita al sentiero dei fossili marini (a cura di Glocal Tour). La sera si conclude con degustazione di vini e cena a base di prodotti tipici. CI sarà una consulente che racconterà la storia di ogni piatto e uno show cooking. L’ultimo giorno, il 7 si farà colazione all’alba, nel punto più ad est d’Italia, al Faro di Punta Palascìa (a cura di Apulia Stories). 

Per il tour Suoni dalla Pietra, nella Murgia dei Trulli, il programma prevede il primo giorno, il 6 agosto, una passeggiata serale a Locorotondo. Il 7 agosto ci si sposta a Putignano per visitare gli hangar dei Giganti di Carta (a cura di Lavori dal Basso), lì dove vengono creati i carri del carnevale. Il tour prosegue il pomeriggio con la visita al museo Romanazzi – Cardacci, a cura dell’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Putignano e incontro con il maestro cartapestaio DeniBianco. La sera si ritorna a Locorotondo ed, aspettando il concerto di Lauryn Hill per il Locus Festival, i partecipanti incontreranno il Presidente del Distretto Produttivo Puglia Creativa Vincenzo Bellini.   

La mattina seguente, l’8 agosto si parte con una visita a Martina Franca e Cisternino per ammirare i laboratori di design e gli atelier creativi della Valle d’Itria. Il tour farà solo una breve pausa per pranzo, a base di prodotti tipici. Ad accompagnare i partecipanti sarà Crispino Lanza rappresentante del settore industrie creative del Distretto.

E ancora, la sera, giro in bici fra le campagne per ammirare le masserie, i muretti a secco, le specchie le lamie della Valle d’Itria, facenti parte della nuova iscrizione Unesco, come patrimonio immateriale dell’arte della pietra a secco. 

Dalla pietra al mito, il tour in programma dal 6 all’8 settembre nella Puglia Imperiale prevede un walking tour alla scoperta della Ruvo di Puglia Creativa, per conoscere la tradizionale storia delle case grotta e del paesaggio dell’ipogeo della Cattedrale SS Maria Assunta e lo spazio de La Capagrossa coworking per scoprire “Luci e Suoni d’artista” e presentazione progetto urbano e di “nove nove nove”. Un tour accompagnato dai suoni e della musica del Talos festival. Poi ci si sposterà a Trani e a Castel del Monte, con una tappa alla Fondazione Bonomo, costituita nel 1984 ed eretta in ente morale nel 1986. In ultimo c’è Barletta con tappa al Castello di per un profondo focus su progetto di network “Z.I.P.”, acronimo di Zone Interdisciplinare Projects, pensato dalla storica dell’arte Giusy Caroppo in collaborazione con Stefano Faccini dell’Associazione culturale Eclettica.

Durante le visite giornalisti e influencer potranno osservare come festival ed eventi culturali siano stati capaci di valorizzare in Puglia beni artistici-culturali, botteghe e officine della creatività, set cinematografici, laboratori dei creativi digitali ed ogni altro luogo o aspetto capace di esaltare la creatività del territorio.

Ogni percorso è stato ragionato per offrire ai turisti un’immagine autorevole e diversificata della Puglia, fatta di storie, personaggi e prodotti d’eccellenza. I press tour saranno occasione per valorizzare i luoghi e le “materie prime” dei territori, tre viaggi nel cuore della Puglia per scoprire i colori della terra, le luci, le pietre e i suoni. 

Eventi: A Supersano la 25a edizione de la ‘Sagra ta Puccia’
Stagione orchestrale 2019/20, rassegna di nomi ed emozioni