TARANTO

Punto D/H: Esposito, 'Un solo punto perso può compromettere una stagione'

L'ex difensore del Monopoli, attualmente dirigente, a Blunote: 'Il Taranto ha uomini giusti per giocarsela'

Alessio Petralla
11.09.2019 14:21

E’ stata la giornata del riscatto del Taranto e dei pronostici rispettati quella di domenica scorsa che l’ex difensore del Monopoli, attualmente dirigente biancoverde, Pasquale Esposito, a Blunote, commenta così: “Il Taranto ha ottenuto una grandissima vittoria confermando il valore della propria rosa. Il girone H si conferma raggruppamento agguerrito e quindi è fondamentale limitare i danni da subito perché a fine stagione anche un punticino può far la differenza”.

LA SECONDA GIORNATA: “Tutte le squadre, anche quelle sulla carta più deboli hanno in rosa due-tre calciatori di categoria. Domenica scorsa soltanto il Casarano, delle grandi, non ha conquistato i tre punti mentre le altre hanno rispettato il pronostico”.

LE ANTAGONISTE: “Il Bitonto e il Casarano se la giocheranno con il Taranto. Poi c’è il Cerignola da valutare: i gialloblù hanno allestito una grande squadra. Prevedo tre-quattro squadre che lotteranno per il vertice ma ora parlare di antagoniste o di favorite è difficile”.

IL TARANTO: “Ha una rosa forte con calciatori abituati a vincere e lottare. Per trionfare in questo campionato servono atleti che non mollano di un centimetro. Inoltre, è fondamentale l’approccio mentale in ogni partita. Un singolo punto perso può compromettere l’intera stagione. In rossoblù oltre ai validi calciatori, c’è il tecnico Ragno che è abituato a vincere”.

ZONA SALVEZZA: “Non parlerei mai di squadre deboli: magari Nardò, Agropoli e Gladiator hanno qualcosina in meno rispetto ad altre formazioni. Nello stesso tempo in rosa dispongono di atleti che hanno ben chiari certi obiettivi e che sono pronti a lottare. Una partenza fondamentale può dare tanta fiducia nei propri mezzi. Prevedo equilibrio anche in bassa classifica”.

LE SORPRESE: “Il Fasano ha fatto un mercato oculato: aveva già una rosa compatta e ha aggiunto alcuni elementi di categoria. La loro campagna di rafforzamento è stata giusta così come la partenza è stata buona. Occhio al Brindisi che potrebbe rivelarsi la mina vagante del girone. C’è entusiasmo e stanno arrivando risultati importanti”.

TARANTO-NARDO’: “Domenica gli ionici troveranno un avversario assetato di punti anche se la differenza tra le due compagini, sulla carta, è abissale. Il Taranto è una squadra abituata a vincere: l’approccio mentale dev’essere quello giusto. Così si può ottenere il bottino pieno”.

Si ringraziano:

Futsal C1/M: Azzurri Conversano, Spinelli a disposizione di Rotondo
Serie D/H: Mercato, doppio arrivo in casa Fidelis Andria