Serie C

Punto C/C: Battaglia, ‘Trocini farà molto bene al Francavilla’

L'ex dg della Vibonese a Blunote: 'Catania e Casertana risaliranno'

Alessio Petralla
06.11.2018 12:31

Ad analizzare nel dettaglio il campionato di serie C girone C, a Blunote, è l’ex Direttore Generale della Vibonese, Marcello Battaglia: “Si sa che il girone di ritorno, in serie C, è tutta un’altra cosa rispetto a quello di andata. Sono convinto che Catania e Casertana risaliranno e sono felice per il Rende e per la Vibonese che stanno disputando un campionato straordinario. Spero che entrambe continuino così”.

LE SORPRESE: “Viste le rose mi sorprende il Rieti. La classifica, però, al momento è falsato: molte compagini devono recuperare varie partite e altre devono subire delle penalizzazioni. La graduatoria si può solo immaginare. Guardarla potrebbe essere un mezzo errore: può dare belle ed ingannevoli speranze ad alcune tifoserie. Non è la realtà”.

LA VIRTUS FRANCAVILLA: “E’ una buona squadra che alterna buonissime prestazioni con altre, come quella di sabato a Vibo Valentia, meno buone. Dopo poche partite disputate non sono d’accordo sul cambio d’allenatore anche se, si sa, non sarà soltanto per i risultati. Il pesante ko in terra calabrese sarà stata la goccia che avrà fatto traboccare il vaso. Zavettieri è un buon allenatore. Trocini, nella passata stagione ha fatto benissimo a Rende e tirerà nuove energie ai suoi calciatori. Lo conosco e sono convinto che farà bene. Comunque non vince o perde soltanto un allenatore”.

LA VITERBESE: “Quello che è accaduto fino alle scorse settimane è una cosa fuori dal normale. Non si può arrivare ad inizio novembre e vedere la prima gara di una squadra. Sicuramente, non è colpa della formazione laziale. La Lega Pro in tutto ciò che è accaduto ha solo subito gli eventi così come è certo, che l’unica compagine ad aver avuto dei danni è l’Entella. Per la mia Vibonese ci sono voluti ben dieci gradi di giudizio…”.

Si ringrazia:

Real Pulsano: Allievi, Paradiso 'Speriamo di continuare così'
Panoramica su tarantine dell'ex tecnico del Sava, Mirko Sarli