Cultura, musica e spettacolo

Matrimoni: Presto nuova categoria ‘Wedding Confcommercio Taranto’

Comunicato stampa
04.08.2020 19:40

Foto di Lorena Villarreal da Pixabay
La Puglia è una delle regioni italiane più gettonate dagli sposi a caccia di emozioni; il bel paesaggio pugliese, particolarmente apprezzato dalle coppie straniere (inglesi, russi e persino australiani) e dalle celebrity, è la cornice ideale per gli operatori turistici che propongono location matrimoniali suggestive con pacchetti all inclusive comprensivi di tutti i servizipre e post cerimonia. Il pianeta ‘matrimonio’ genera un indotto non solo  turistico, ma anche commerciale a più zeri, che coinvolge dai wedding plannered organizzatori di eventi, ai ristoranti, sale da cerimonia e servizi catering, agenzie immobiliari specializzate in masserie, case padronali e location esclusive, le attività ricettive, le agenzie viaggi, studi fotografici, servizi noleggio auto, atelier, hair stylist, makeup artist, oggettistica e articoli da regalo, fioristi, servizi audio/video, luci e tant’altro ancora. Sono per ora circa una trentina gli operatori del settore che daranno vita alla categoria provinciale del Wedding Confcommercio Taranto. Un ambito operativo trasversale che vede riuniti attorno al giorno del fatidico ‘SI’,  una articolata rete di imprese. Nel corso di vari incontri tra operatori provenienti da settori diversi, ma con esperienze lavorative condivise nel corso di eventi e di rassegne fieristiche specializzate, è emersa  la volontà  di avviare un percorso di collaborazione e di confronto finalizzato anche a valorizzare la wedding destination Taranto. Intanto, per ora un primo importante obiettivo è fare fronte comune per superare l’impasse che l’emergenza covid ha causato al settore. Infatti, malgrado l’ordinanza del governatore Emiliano abbia dato il via libera, dal 15 giugno scorso, alle cerimonie, il fiorente settore del wedding ‘made in Puglia’ stenta a ripartire: sono infatti saltati non solo i matrimoni programmati in piena emergenza covid, ma anche buona parte di quelli programmati per la primavera-estate 2020. Le linee guida, emesse  della Regione Puglia, con l’ordinanza 259, evidentemente non sono bastate per rassicurare i promessi sposi e le famiglie a non postecipare la data degli eventi al 2021. Così il prossimo anno, covid permettendo, le location e le sale ricevimenti più ricercate, tra rinvii e nuove prenotazioni, potrebbero essere sold out, almeno così si spera.

Taranto: Sicurezza autisti Kyma Mobilità Amat, confronto a Palazzo di Città
Taranto: Spacciava nonostante domiciliari, arrestato 52enne