Promozione

Talsano: Rabindo, 'L'insidia numero uno siamo noi stessi'

Alessio Petralla
27.04.2018 15:04

E’ uno dei più esperti calciatori del Talsano, Giuseppe Rabindo che, a Blunote, si immerge nella sfida play out con il Copertino: “Mentalmente siamo molto concentrati perché sappiamo che domenica ci aspetta una finale. Abbiamo due risultati su tre e giochiamo sul nostro campo ma dovremo prendere il Copertino con le pinze. Ci alleniamo e la prepariamo bene. Peccato per gli acciaccati ma chi scenderà in campo lotterà per ottenere la meritata salvezza”.

FORMAZIONE: “Sicuramente, mancherà Casula. Poi c’è Rossi acciaccato e Lisi in ripresa. In questa gara anche chi non sarà al 100% sentirà il peso della posta in palio e vorrà dare il suo contributo rischiando tutto. Speriamo di risolvere la pratica nei 90’ visto, anche, il caldo”.

IL COPERTINO: “E’ una buona squadra e avendo un solo risultato per salvarsi farà una partita maschia. Non giocheremo per il pareggio ma per salvarci nei 90’. Sarà una guerra aperta in cui una delle due dovrà rinunciare all’obiettivo”.

INSIDIE: “Onestamente, non temo tanto loro quanto noi. Se scendiamo in campo con il piglio giusto non abbiamo avversari: anche con le grandi ci siamo sempre fatti valere… Guardo solo in casa mia”.

FRASCELLA: “Il nostro tecnico ci crede e si fida tanto di noi: sa gli uomini che ha a disposizione anche se penso che avrà gli stessi nostri timori. Ci sta caricando alla grande tenendoci tranquilli”.

Si ringraziano:

 

Commenti

Brindisi: Tamborrino, 'Vogliamo vincere anche con il Terlizzi'
Eventi: A Taranto la Festa del Libro 2018