TARANTO

Taranto: Ancora, 'Non abbiamo più scusanti...’

Alessio Petralla
13.10.2017 12:10

Bisogna rialzarsi subito: parola di Cristiano Ancora che commenta il momento negativo del Taranto…: “Il ko di domenica scorsa non lo abbiamo, ancora, digerito: almeno per me è così. E’ inutile nascondersi: stiamo vivendo un periodo negativo. Non ci sono scusanti: bisogna cominciare a marciare e prenderci le nostre responsabilità. Il tecnico Cazzarò ci tiene tanto e sono sicuro che abbiamo tutte le qualità per poter uscire da questo periodo…”.

COLLETTIVO: “Stiamo facendo tutti male. Qual è la medicina? Lavorare, stare in silenzio e lasciare tutto quello che abbiamo in campo. La colpa in questo momento è di tutti i reparti…”.

ANCORA: “E’ il mio terzo anno a Taranto e ho sempre passato momenti di crisi. Chi viene a giocare qui dev’essere consapevole delle pressioni della piazza. Ora l’unica cosa da fare è, attraverso i risultati, riportare quanta più gente possibile dalla nostra parte”.

LA CLASSIFICA: “Io onestamente la guardo. Domenica con il Picerno, poteva giocarsi a Taranto o fuori casa: ugualmente non avremmo avuto alternative alla vittoria. Dobbiamo conquistare i tre punti e dare continuità…”.

ALLENATORE: “Abbiamo cambiato tecnico e stiamo cercando l’assetto giusto. In questo momento poco conta il ruolo. Non era colpa di Cozza e ne di Cazzarò: se perdiamo così male a Pomigliano poco c’entrano le pressioni e gli allenatori. Comunque, ci sono tanti punti a disposizione: possiamo rialzarci”.

CALO FISICO: “Non siamo in calo fisicamente, anche perché a Cerignola siamo passati in svantaggio dopo pochi secondi. Tutto si risolverà con i risultati”.

TIFOSI: “Si sa quanto è passionale il tifoso tarantino: non mi permetto di giudicare ciò che è successo a Pomigliano. Ho avuto la fortuna di vedere lo “Iacovone” pieno, adesso è, davvero, dura vederlo vuoto”.

Virtus Francavilla: Saraniti, 'Qui c'è tutto per fare bene...'
Picerno: Cruz, 'Pera non segna? È solo un momento'