Promozione

Eccellenza, Promozione e 1a Categoria per Luciano Frascella

Alessio Petralla
19.09.2019 21:46

Eccellenza e Promozione hanno già aperto i battenti mentre domenica inizierà anche la Prima Categoria con l'espertissimo ex allenatore del Talsano Luciano Frascella che, a Blunote, traccia una panoramica completa su questi interessanti campionati: "Mi piace molto come è stato costruito e rinforzato il Martina. Ha degli attaccanti importanti come Lopez, Mummolo e Di Rito: conoscono benissimo la porta. Tra le antagoniste dei biancoazzurri annovero il Corato che ha allestito una grandissima squadra oltre ad altre quattro formazioni forti tra cui la Fortis Altamura. Se la compagine allenata da Giacomo Marasciulo arriverà bene a dicembre con qualche piccolo sforzo potrà rinforzarsi per puntare in alto".

PROMOZIONE/A: "United Sly e Manfredonia sono le super favorite con i primi che annoverano in rosa gente come Lacarra. La terza pretendente è il Bitritto. Tra le tarantine ci sono il Ginosa che ha allestito una buona squadra e il Grottaglie che domenica ha vinto a domicilio proprio al "Teresa Miani" e che in casa, con il Noicattaro fu sfortunato: giocarono bene. Queste due tarantine possono salvarsi tranquillamente e giocarsi qualcosa di più importante. Poi c'è il Castellaneta che ha le stesse ambizioni di Grottaglie e Ginosa: i biancorossi hanno inserito ottime pedine ma non puntano a vincere il campionato. Faranno bella figura e potranno levarsi soddisfazioni".

PROMOZIONE/B: "Questo girone, sono convinto, che lo vincerà il Racale di Sportillo che ha grandi calciatori e una buonissima società. Ha tutte le carte in regola. L'altra accreditata al primato è il Matino. Poi, vedo un livellamento con compagini come Sava e Maglie che sono insidiosissime e il Manduria che se non ha acciaccati è un'ottima squadra. Vedo male il Veglie. Altra tarantina è l'Avetrana che è un cantiere aperto e che ha vinto la prima gara e perso la seconda. Formazione costruita in corsa".

PRIMA CATEGORIA/B: "Tutte le tarantine sono state raggruppate nel girone B. Non sarà la Prima Categoria della passata stagione in cui Grottaglie e Castellaneta diedero spettacolo conquistando tantissimi punti e giocandosi lo spareggio. Neanche il Sava era da meno: era tosto. Quest'anno Talsano e Massafra sono le due formazioni costruite per vincere. Poi c'è il San Giorgio che ha preso Lisi e Galzarano che è una compagine simpatica e può dar fastidio. Attenzione alla Don Bosco che non è quella della passata stagione: batterla non sarà facile. Il Lizzano ha preso molti ex calciatori del San Marzano con questi ultimi che si sono aggiudicati vari brindisini e dei giovani interessanti. Vedo bene il Locorotondo così come l'Alberobello e il Polignano che, però, sono un gradino sotto al Talsano. Girone livellato verso il basso visti i sette ripescaggi e che come sempre può essere viziato da qualche defezione arbitrale: un solo direttore di gara è inappropriato. Sono convinto che tutti faranno la guerra al team talsanese che sarà condannato a vincere sempre".

Si ringraziano:

Taranto: 5 giugno 1983, una delle partite più drammatiche
Agropoli: Porte girevoli, via l'attaccante entra il portiere