VOLLEY

Volley A2/M: Prisma Taranto, De Felice chiude mercato

Comunicato stampa
21.07.2020 12:37


La campagna acquisti della Prisma Taranto si chiude con Marcello Di Felice: l’opposto, 199 cm di altezza, è l’ultimo tassello del club ionico che si appresta a disputare il campionato di Serie A2 Maschile Credem Banca. Nato il 10/05/1993, l’atleta nativo di Sant’Omero inizia il suo percorso pallavolistico nella stagione 2009/10 quando, con la RPA Perugia, da palleggiatore, disputa il campionato di Serie C, dopo aver militato anche nelle giovanili del club. Il trasferimento a Catania, in Serie D, permette al giocatore abruzzese di effettuare il primo salto in B2, categoria in cui milita vestendo le maglie di Lauria e Vibo Valentia, per poi approdare in B1 col Tuscania Volley. Nel campionato 2014/15, col club laziale, conquista la promozione in Serie A2, disputando il suo primo anno da opposto grazie alle intuizioni dei tecnici Paolo Tofoli e Fabrizio Grezio. L’esperienza nella seconda categoria dura, però, solo un anno: Di Felice si trasferisce, nel 2015/16, prima a Cosenza, poi ad Oriveto. Nelle ultime stagioni, milita con Ottaviano (2016-2018) e Tricase, prima del trasferimento a Civita Castellana, dove ha disputato l’ultimo campionato. «La squadra è formata per ambire a qualcosa di importante: è stato creato un roster di alto livello e che punterà alla vittoria del campionato. Volevo concedermi, anche, un’opportunità che non sono riuscito a concedermi negli ultimi anni – afferma il neo acquisto della Prisma Volley-. Disputare un campionato di Serie A2, da protagonisti, non capita tutti i giorni: per questo motivo devo ringraziare anche i presidenti Bongiovanni e Zelatore perché hanno creduto in me». Dopo ben sei stagioni, Di Felice tornerà a disputare il torneo di Serie A2: «Mi aspetto un bel campionato: anche le altre squadre stanno costruendo dei roster importanti. Ho constatato che la società è molto ambiziosa: abbiamo tutte le carte in regola per poterci togliere delle belle soddisfazioni. Avrò la possibilità di allenarmi con giocatori stratosferici come Parodi, Coscione e Padura Diaz: uno stimolo in più per dare il massimo in ogni allenamento. Ho un’occasione importante: li ho sempre visti dagli spalti del palazzetto ma, ora, avrò modo di confrontarmi e fare tesoro dei loro consigli per poter crescere ancora. Sono molto carico e motivato per questa nuova avventura, non vedo l’ora di cominciare».

Taranto: Mercato, sondaggio per un difensore del Matelica
D/H – Fidelis Andria: ecco lo staff tecnico di Mr Panarelli