TARANTO

Punto D/H: Passiatore, 'Prime quattro-cinque sfide già fondamentali'

Alessio Petralla
27.08.2019 17:27

Il campionato è alle porte con il Taranto che domenica prossima sfiderà subito il Brindisi in un derby affascinante che, a Blunote, presenta, tracciando un punto sul girone H, il tecnico Francesco Passiatore: “Penso che le squadre che lotteranno per il primato saranno sei-sette. Molte compagini hanno allestito rose importanti mentre altre, anche se inferiori sulla carta, possono vantare il blasone della piazza. Le prime quattro-cinque gare sono fondamentali”.

IL TARANTO: “L’ho visto all’opera un paio di volte e posso confermare che ha una rosa di grandissimo spessore. Ci sono tutti i presupposti per creare entusiasmo: Taranto è una città particolare e perciò bisognerà partire bene per creare ciò. Genchi, Favetta, Manzo, Guaita, Matute e altri sono calciatori validissimi”.

IL BRINDISI: “In coppa con il Foggia non era al 100% a livello di condizione fisica e domenica scorsa non ha giocato: può aver perso il ritmo partita. La gara? Si tratta di una sfida particolare, un derby in cui il Taranto ha i favori del pronostico. Gli ionici devono affrontare i biancoazzurri nel modo giusto perché è una gara ricca di insidie”.

SALVEZZA: “Tolte le prime sei-sette le altre se la giocheranno nelle ultime dieci-undici posizioni. Dipenderà dalla partenza e dal mercato invernale. Come già dissi in passato la serie D è un campionato che si divide in due: quello da domenica fino a fine dicembre e la parte restante. Le formazioni troppo staccate dalla vetta, chiaramente, potrebbero smantellare un po’. L’inizio di stagione è fondamentale per tutti”.

MERCATO: “La riconferma di D’agostino, per il Taranto, è molto importante anche se bisognerà vedere le sue condizioni e la collocazione che gli darà Ragno che è un tecnico molto esperto. Bisognerà vedere visto il modulo che il neo allenatore fa. Mi piace molto la rosa del Bitonto che è di grandissima qualità così come quella della Fidelis Andria. Il Cerignola farà, sicuramente, tre-quattro colpacci dalla serie C”.

Si ringrazia:

 

V. Francavilla: Albertini, 'A Catania ce la giocheremo alla pari'
Giovani Rossoblu: È tutto pronto per la nuova stagione