TARANTO

Taranto: Panarelli, ‘Ci è mancato soltanto il gol’

‘Sono deluso perché non avremmo meritato la sconfitta, il Sorrento ha vinto senza giocare...’

10.10.2018 21:11

“Commentiamo una sconfitta che a mio avviso non ci sta. Purtroppo, alla prima vera occasione il Sorrento è passato in vantaggio ed è il bello o il brutto del calcio. È un periodo che quando vola il primo schiaffo, lo prendiamo noi. Non abbiamo snobbato la competizione, anzi volevamo il passaggio del turno, ma non siamo riusciti a mettere la palla in rete nonostante il possesso del gioco. Dobbiamo lavorare per evitare che anche il minimo errore possa diventare decisivo. Personalmente, non penso sia stato fatto un passo indietro rispetto alla sfida con il Cerignola, per due motivi: i nostri titolari erano differenti e, soprattutto, la squadra avversaria non era il Cerignola: il risultato non ci ha premiato, ma sul piano del gioco abbiamo cercato in tutti i modi di scardinare la difesa del Sorrento, tornato a casa con la qualificazione senza mai giocare a calcio. In ogni caso, questa è una strategia che può anche premiare, quindi dobbiamo complimentarci con il nostro avversario. Il Taranto è una quadra incompleta? Sarebbe fin troppo facile dire che non sono stato io ad allestirla, ho questi calciatori e me li tengo stretti. D’Agostino non al top? Durante il ritiro ha subito un infortunio, sta lavorando sodo per trovare la forma migliore. Ho voluto che facesse gli interi novanta minuti perché solo giocando si ritrova la lucidità. Sono amareggiato e chiedo scusa alla tifoseria, che ci ha supportato nonostante il giorno feriale: ci tenevamo davvero al passaggio del turno. Ora bisogna concentrarsi sul campionato che è il nostro obiettivo principale”.

Un Taranto inconcludente dice addio alla Coppa Italia
Sorrento: Guarracino, ‘Io catenacciaro? Mi offendete...’