ALTRI SPORT

Ippica: Taurus Del Ronco cala il tris all’ippodromo Paolo VI

Comunicato stampa
12.10.2018 13:49

La prova più importante della giornata era un confronto sul miglio per anziani di categoria C/D, che Taurus Del Ronco vinceva grazie ad un percorso di forza debellando le resistenze della Tursiope Jet. Dopo una partenza cauta, l’allievo di Antonio Di Nardo, risaliva gradualmente e dopo 600 metri si profilava al fianco della leader. I due in linea sino ai 300 finali quando Taurus Del Ronco accentuava la pressione e si liberava della rivale precedendola a media di 1.12.6, mentre alle loro spalle Un’Alba Zs, lungo la corda, conteneva Tornado Del Vento per la terza moneta. Per Taurus Del Ronco era il terzo successo consecutivo.

Tony Young raddoppiava nella prova ad handicap riservata a cavalli di categoria E/F/G su tre nastri sul doppio chilometro. Bella la sua interpretazione con Tide Nord Fro, non di certo uno dei favoriti, che in retta d’arrivo prevaleva su Uwe Del Ronco ed Olivo Del Rio, rifinendo i due giri di pista in 1.17.8.

Un vero show anche di Vagabondo Ghibi, che sbaragliava la concorrenza grazie ad un miglio completato al nuovo record di 1.12.8. Bravo in sulky Romano Tamburrano, che sceglieva il tempo migliore per sparare il suo attacco grazie al quale si presentava isolato in dirittura vincendo in passerella. Ottimo secondo Vocifero Jet davanti a Vieri Dany Grif.

Anche Romano Tamburrano bissava le sue vittorie, chiudendo il pomeriggio con Zuava, che con una prestazione da 1.14.5 batteva il favorito Zooper e Zelinda Del Ronco.

Seppur da allenatore, anche Salvatore Negro, realizzava una doppietta. Centrava il successo in sulky a Victoria Chuc Sm, a media di 1.15.5, salvandosi dal finish di Vagabondo Mais; mentre la seconda vittoria giungeva nella prova gentlemen con Zoe Gams, interpretata da Federico Rescio, che nel tratto conclusivo rimontava Zimil Again e la batteva completando il percorso di 1.15.4.

Coast to coast di Zar Sheba nella condizionata riservata ai tre anni, con Giuseppe Messineo in sulky, che gestiva al meglio le proprie energie piazzando un quarto finale in 28.6 e chiudendo nettamente in avanti in 1.14.7.

Nessun problema per Vivacità Bargal, alla terza vittoria di fila, nella prova di minima per i quattro anni. L’allieva di Romeo Gallucci, che pagava addirittura 1.01, si portava al comando delle operazioni e si manteneva fuori dalla portata degli avversari, trottando da 1.14.3.

Taranto: Rendimenti, Di Senso insidia Favetta
Futsal A2/F: Conversano, esordio casalingo con la New Team Noci