TARANTO

Senza Manzo e Marsili, Panarelli cambia il Taranto

01.11.2018 18:56

Senza due colonne portanti del centrocampo come Manzo e Marsili, appiedati entrambi dal giudice sportivo, Gigi Panarelli sarà costretto a cambiare pelle al suo Taranto. Con Diakite fuori causa e Salatino ancora in dubbio, al “Curlo” i rossoblu dovrebbero presentarsi con il 3511 che prevede l’utilizzo di una sola punta, Favetta, con D’Agostino alle sue spalle. In attesa di capire se Pellegrino riuscirà a recuperare dall’infortunio muscolare che non gli ha permesso di essere presente nel match casalingo con l’Andria, la difesa a tre dovrebbe essere la stessa vista all’opera al “Monterisi” di Cerignola: Bova, Lanzolla e Ferrara. La linea mediana dovrebbe essere composta da Di Senso, Massimo, Gori, Guadagno (o Bonavolontà) e Carullo, da destra a sinistra. In attacco, come già riportato, Favetta con D’Agostino alle sue spalle. 

IPOTESI 433 Una seconda ipotesi, ma meno praticabile, porta al 433. In questo caso, il sacrificato potrebbe essere Stefano D’Agostino a vantaggio di Oggiano. In difesa i soliti quattro: Pelliccia, Bova, Lanzolla e Carullo; Massimo, Gori e Guadagno (o Bonavolontà) in mediana con Di Senso, Favetta e Oggiano a comporre il tridente offensivo.

Virtus Francavilla: Donatiello, ‘In Coppa siamo stati vergognosi’
Brindisi: Partita la prevendita per il match con il Terlizzi