Cultura, musica e spettacolo

Taranto: La cantieristica navale tra passato, presente e futuro

Venerdì 11 ottobre, alle 15.30, al Museo Archeologico Nazionale, MArTA-   nell’ambito del ciclo di sei incontri ‘Tradizioni e cultura del mare’, dedicati alla conoscenza e valorizzazione delle attività tipiche della tradizione tarantina

Comunicato stampa
07.10.2019 13:52


La storia della carpenteria navale tradizionale e  delle tecniche di costruzione, con uno sguardo all’innovazione di processo e di prodotto, sarà il tema del terzo workshop ‘LA CANTIERISTICA NAVALE TRA PASSATO, PRESENTE E FUTURO’ -venerdì 11 ottobre, alle 15.30, al Museo Archeologico Nazionale, MArTA-   nell’ambito  del ciclo di sei incontri ‘Tradizioni e cultura del mare’, dedicati alla conoscenza e valorizzazione delle attività tipiche della tradizione  della pesca e mitilicoltura tarantina, per il progetto Interreg Greece- Italy “FISH & C.H.I.P.S. Progetto che proseguità nel 2020 e che per l’area di Taranto prevede  varie interessanti  iniziative, tra le  quali: la ri-produzione in scala reale  di un ‘pagliaro’ (il tradizionale  capanno in paglia e corde utilizzato ricovero dei mitilicoltori e degli attrezzi);  la realizzazione di un virtual tour dell’ecomuseo diffuso del Mar Piccolo che consentirà all’utente di poter effettuare una vera e propria navigazione virtuale alla scoperta del patrimonio culturale e naturale del Mar Piccolo; una mostra virtuale emersiva che si terrà al MArTA. Intanto, con il ciclo di workshop si andrà avanti sino ai primi di novembre, dalla prossima settimana infatti i tre  workshop saranno replicati per gli studenti ma anche per l’utenza adulta che non avesse avuto modo di poterli seguire nelle prime tre date. Si tratta di un’attività interessante, soprattutto per gli operatori turistici ed economici e le guide turistiche, e per  tutti coloro che  desiderino  approfondire la conoscenza del patrimonio culturale materiale ed immateriale  del mare di Taranto. Il taglio degli incontri è estremamente descrittivo e finalizzato a far comprendere – attraverso le testimonianze dirette dei protagonisti - i segreti delle tecniche e delle pratiche dei mitilicoltori e dei pescatori, un patrimonio culturale che in parte si  tramanda  oralmente di padre in figlio. Un vero e proprio viaggio nel tempo che si apre con  gli interventi degli archeologi, ai quali è affidata la descrizione  delle radici  storico-archelogiche  delle pratiche marinaresche e piscatorie nello Jonio, in fondo non molto diverse da quelle odierne come testimonia il racconto odierno degli addetti del settore,  a riprova del forte radicamento storico di queste tecniche. Il workshop di venerdì prossimo si preannuncia molto interessante, interverranno:   Anna CONSONNI, funzionaria archeologa del MArTA; Francesco SISTO,   direttore dell’Officina Maremosso, laboratorio di carpenteria navale, dove il giorno dopo - sabato 12 ottobre, dalle 10.30 alle 13.30 - si effettuerà un tour didattico-pratico; Cosimo BISIGNANO, resp. prov. di LegaCoop. Per iscrizioni  al workshop, che è gratuito ed al termine del quale sarà rilasciato un attestato, (https://docs.google.com/…/1FAIpQLScWA30iH2LbQdm5B3…/viewformI ), il link è anche disponibile sulle pagina facebook di ConfcommercioTaranto. 

Per informazioni contattare: 347 0854498.  

 

 

Taranto: Un mare di colori per il reparto pediatrico del ‘SS Annunziata’
[Video] Cerignola: Potenza, ‘In questo momento siamo poco cattivi’