TARANTO

Nola: De Lucia, 'Taranto squadra da battere, ma possiamo vincere'

Il numero uno dei bianconeri a Blunote: 'I numeri dicono che siamo squadra da trasferta...'

Alessio Petralla
12.10.2018 18:44

Il prossimo avversario del Taranto si chiama Nola, protagonista di un cammino altalenante come spiega a Blunote il suo presidente, Alfonso De Lucia: “Effettivamente, il nostro avvio è stato altalenante anche se per una squadra come il Nola quattro punti non sono da buttare. Siamo discontinui, ma in linea con i programmi. Nessun allarme, le prestazioni ci soddisfano, l’unico aspetto negativo è stato lo 0-4 casalingo con l’Ercolanese”.

LA SETTIMANA: “La squadra si è preparata bene, ragazzi e staff sono volenterosi e molto preparati. A volte bisogna fermarli per la foga che ci mettono in allenamento. La domenica, però, è contraddistinta dall’ambiente e dagli episodi, altrimenti oggi saremmo a punteggio pieno con dodici punti”.

FORMAZIONE: “C’è qualche acciaccato, valuterà il tecnico Liquidato”.

IL TARANTO: “Conosco bene Gigi Panarelli e so che affronteremo un avversario costruito per vincere nonostante le difficoltà del girone. Il Taranto è la squadra da battere, ma non ci chiuderemo, anzi cercheremo di conquistare i tre punti con la consapevolezza che potremmo tornare a casa a mani vuote pur giocando bene”.

IL RISCATTO: “Mi ha sorpreso il ko di Coppa con il Sorrento, non me l’aspettavo. Quando perdi alzi l’attenzione perché se non sei concentrato puoi perdere con tutti. Senza presunzione, so che la mia squadra può vincere. Deciderà il campo e se finiremo ko stringeremo la mano all’avversario, da cui mi aspetto lo stesso atteggiamento”.

SQUADRA DA TRASFERTA: “I numeri dicono che siamo una formazione da trasferta e non riusciamo a capire perché. Lavoriamo per migliorarci anche in casa e gli ultimi acquisti, che devono ancora integrarsi, di daranno una mano in questo senso”.

Si ringrazia:

Taranto: Albanese, 'Il Nola giocherà la partita della vita'
Matera: Imbimbo non ha dubbi, ‘Nostra classifica bugiarda’