TARANTO

Taranto: Iacovone, ecco i motivi della squalifica

Per il club rossoblu anche un'ammenda di 2500 euro

11.10.2017 14:10

Ecco perchè il giudice sportivo della Serie D ha deciso di "chiudere" per una giornata lo stadio "Erasmo Iacovone" infliggendo al club rossoblu anche un'ammenda di 2500 euro: "Per avere propri sostenitori in campo avverso, nel corso del primo tempo:

 - introdotto ed utilizzato materiale pirotecnico ( 2 petardi), che veniva lanciato sul terreno di gioco all'indirizzo di un A.A. e della panchina della società ospitata, determinando stordimento del medesimo Assistente per alcuni secondi e dell'allenatore ospite per circa un minuto;

- lanciato in direzione di un A.A. una bottiglietta contenente acqua ghiacciata che lo colpiva ad un polpaccio provocandogli sensazione dolorifica;

- lanciato a più riprese pietre di piccole dimensioni all'indirizzo del personale sanitario presente a bordo campo e alcune bottigliette di acqua che cadevano sul terreno di gioco.  I medesimi, nel corso del secondo tempo, proseguivano nel lancio di bottigliette di acqua sul terreno di gioco e, inoltre, facevano oggetto la panchina della società ospitata del lancio di un fumogeno che costringeva calciatori e dirigenti ad allontanarsi temporaneamente dalla medesima, nonché l'Arbitro a sospendere la gara per circa 2 minuti.  

Serie D/H: Team Altamura, scelto il nuovo allenatore
Serie D/H: Giudice sportivo, piovono multe per i club