Promozione

La panoramica sulle tarantine del portiere Angelo Basile

Alessio Petralla
19.02.2019 17:29

Angelo Basile, uno dei portieri più esperti e interessanti del territorio, attualmente in forza al San Marzano, fa una panoramica alle squadre tarantine di Promozione e 1a Categoria: “Finalmente le tarantine si sono svegliate. Sono contento per come vanno le cose a Martina e Ginosa. Domenica, la squadra di Marasciulo ha lo scontro diretto con il San Marco, importantissimo in chiave promozione. Visto il recente passato del Martina dispiace vederli in Promozione”.

PROMOZIONE/B: “Il Talsano ha conquistato una vittoria che gli ha permesso di allontanarsi dalla zona playout. Il Lizzano ha tutti i mezzi per salvarsi evitando gli spareggi: i punti da recuperare non sono tantissimi. Spero ce la faccia così come il Carovigno, piazza in cui ho giocato e mi sono trovato bene”.

PRIMA CATEGORIA/C: “Sono un ex Manduria e mi fa piacere vederli secondi a soli due punti di ritardo dalla Virtus Matino. Domenica ha conquistato una bella vittoria con la Virtus Lecce. Anche lì ho tanti amici”.

PRIMA CATEGORIA/B: “La caduta del Grottaglie con il Sava è stata sorprendente: alla vigilia, però, si sapeva che non sarebbe stata una passeggiata per il team di Orlandini. Domenica prossima c’è Grottaglie-Castellaneta match che può rappresentare l’ultima spiaggia per i biancoazzurri: un eventuale meno sei sarebbe difficilissimo da recuperare al Castellaneta, che è un’ottima squadra. Per quanto riguarda il mio San Marzano, dobbiamo salvarci e diciamo che siamo vicini all’obiettivo. Con il Massafra, due week end fa, abbiamo conquistato un buon punto salvezza. Nella prima parte di stagione abbiamo fatto abbastanza bene occupando anche la prima posizione. Le tante assenze e la sfortuna ci hanno fatto precipitare in classifica, ci mancano almeno quattro-cinque punti che avremmo meritato. Qui sto bene e voglio raggiungere gli obiettivi prefissati”.

Si ringraziano:

Punto C/C: Biancolino, 'Ottima Juve Stabia; Trapani e Catania in ripresa'
Eventi: Mottola e Taranto vicine nei riti della Settimana Santa