ALTRI SPORT

Tiro a volo: Beretta Cup nel segno di Mauro De Filippis

Il tiratore tarantino, numero 1 del ranking mondiale ISSF, vince dopo una sfida mozzafiato con la moglie Jessica Rossi

29.06.2020 22:47


E' finito con uno spareggio fra moglie e marito, Jessica Rossi contro Mauro De Filippis, il GP Beretta, 'classica' del tiro a volo, specialità Fossa olimpica, svoltasi nel Tav Concaverde di Lonato, impianto che ha ospitato nel 2019 l'ultima edizione dei Mondiali e che in questa circostanza ha ospitato ben 360 tiratori. L'evento, rinominato per l'occasione 'Beretta Cup riparTIAMOITALIA', ha segnato il riavvio ad alto livello in Italia di questo sport in cui gli azzurri sono da decenni al top del mondo. La particolarità è che qui si è gareggiato con la formula in vigore alle Olimpiadi fino al 1992, ovvero in forma individuale e con uomini e donne insieme e non divisi in categorie separate. Al termine della finale l'olimpionica di Londra 2012 Jessica Rossi e il marito Mauro De Filippis, argento ai Mondiali dell'anno scorso, si sono ritrovati al comando a pari merito con 44/50. Per assegnare il successo c'è stato quindi bisogno di uno spareggio 'all'ultimo piattello' fra i due, in cui ha vinto lui, il marito, per 5-4 sulla moglie. Al terzo posto Luca Miotto (34) e quarto il veterano azzurro, e plurimedagliato olimpico, Giovanni Pellielo (30). " Certo, avere vinto non è stato semplice sul campo e non lo sarà neppure quando Jessica e io torneremo a casa", il commento di De Filippis a fine gara. «Giocarmi la vittoria fino all’ultimo piattello contro mia moglie è stato entusiasmante. Certo, avere vinto non è stato semplice sul campo e non lo sarà neppure quando tornerò a casa, – ha scherzato il vincitore Mauro De Filippis – Al di là degli scherzi, questa competizione mi ha regalato delle emozioni fortissime. L’emozione più grande che porterò con me della gara, con questa formula rivisitata per garantire il distanziamento sociale, è stato ritrovarmi in pedana con degli atleti paralimpici. Loro sono un grande insegnamento per lo spirito con cui affrontano quotidianamente la vita e sono una fonte continua d’ispirazione. Sono davvero felice di avere gareggiato al loro fianco. Ma non è tutto. La loro presenza dimostra, una volta di più, quanto il tiro a volo sia uno sport non solo incredibile, ma anche assolutamente sicuro". [Nella foto ANSA, Mauro De Filippis e sua moglie Jessica Rossi]

A.Mittal: Ai dettagli trattativa con Invitalia per nuova governance
Alex Zanardi operato di nuovo al cervello, condizioni restano stabili