ALTRI SPORT

Anche i Rematori Taranto hanno detto no alla violenza sulle donne

Comunicato stampa
30.11.2018 18:30

Il 25 novembre scorso, i Rematori Taranto Magna Grecia gruppo voga della Lega Navale Italiana sezione di Taranto hanno organizzato una mattinata per dire NO alla violenza sulle donne e per promuovere il rispetto per le madri, per le figlie, per le mogli… PER LE DONNE!!!

Una battaglia iniziata i primi di novembre, con una campagna di sensibilizzazione arricchita dal contributo della nostra città,  da gran parte dell'Italia, dalla Germania e di volti noti come : Alessandra Amoroso  e  Antonio Rossi . I Rematori hanno voluto educare attraverso lo sport il rispetto della persona e dei diritti delle donne, contrastare gli stereotipi di genere che sono alla base di una visione errata di donne e uomini nella società.

L'incontro di  Domenica  25 novembre  presso la Sezione di Taranto della Lega Navale Italiana , ha dato modo ad associazioni e rappresentanti del territorio ionico di confrontarsi. Ass. Ethra  con Angela Pietra Blasi  e Silvia Aprile , ass. La Casa delle Donne - Taranto con Maria Marinelli , ass. Airone con Maria Tavenaux  e Priscilla, giovane madre  forte e coraggiosa.

Eva Degl'Innocenti  Direttrice  del Museo Archeologico Nazionale di Taranto - MArTA , non potendo essere presente,  ha voluto contribuire telematicamente,  sottolineando anche , i valori importanti trasmessi dalle donne del passato, definite le nostre madri culturali, presenti nel nostro Museo.

Si termina con il ballo  liberatorio ed energetico di  "BREAK THE CHAIN" dove lo stesso concetto di presa in carico del proprio destino è ancora una volta raffigurato dal gesto del ballo.

Taranto: Quasi 200 i mini abbonamenti sottoscritti
Taranto: Giovanili, seconda trasferta di fila per la Juniores