TARANTO

Taranto: Conosciamo gli ultimi cinque super colpi rossoblù

Alessio Petralla
21.07.2019 13:22

Prende sempre più forma il Taranto che da settembre disputerà il difficilissimo campionato di serie D/H. Sono cinque gli acquisti messi a segno in questi giorni dal ds Sgrona tra cui il difensore Alex Benvenga, il giocane centrocampista Antonio Marino, l’attaccante Adam Ouattara, il jolly argentino Leandro Guaita e il possente centrocampista camerunense Kelvin Matute. Conosciamo meglio questi atleti attraverso le loro schede:

ALEX BENVENGA: Si tratta di un difensore esperto, nato a Gallipoli nel 1991, che nella passata stagione ha militato prima nel Nardò collezionato 12 presenze e un gol per poi terminarla nella Fidelis Andria con altri 14 cartellini timbrati e un altro gol all’attivo. La sua carriera inizia nel 2009-10 tra Varese (C1) e Valenzana in C2 con cui nell’annata 2010-11 firmerà anche due gol in 28 presenze. Nelle due stagioni successive colleziona rispettivamente 25 e 21 presenze in serie C1 con Pisa e Como. Nel 2013-14 il ritorno, solo di passaggio a Varese (serie B) per poi chiudere la stagione, in C2, con 11 partite giocate a Forlì. Nel 2014-15 il difensore è a Messina in C con cui gioca 23 partite. Il campionato successivo, sempre nella stessa categoria, è a Lucca in cui timbra 30 cartellini segnando ben 2 gol. Dall’ottobre del 2016 gioca in D con il Nardò con cui segna 1 gol in 24 match disputati. La stagione 2017-18 è divisa tra Cerignola e Campobasso in serie D: con i secondi metterà a segno anche un’altra rete. Il resto è storia recente…

ANTONIO MARINO: Napoletano, centrocampista classe 2000; è cresciuto, dal 2017-18 al 2018-19, nella Primavera del Napoli per poi passare, nel gennaio 2019, nel Latina in serie D con cui ha collezionato 10 presenze e un gol.

ADAM OUATTARA: E’ un attaccante nato ad Abidjan in Costa D’avorio nel 1998. Nel 2017-18 ha giocato in serie D con la Sancataldese collezionando 30 presenze e 5 gol. Nella passata stagione ha militato, in Calabria, nella Palmese timbrando 29 cartellini e mettendo a segno ben 9 gol, nel girone I della serie D.

LEANDRO GUAITA: E’ l’ultimo acquisto della società ionica il jolly offensivo di La Plata, classe 1986, che proviene da tre stagioni a Potenza: le prime due in serie D dove ha collezionato 19 e 30 presenze con 8 e 7 reti, mentre la terza in serie C, 32 cartellini timbrati e 4 gol. Il calciatore argentino inizia a muovere i primi passi, nella stagione 2006-07, con il Sapri con cui colleziona 10 presenze. Dal gennaio del 2007 fino al gennaio del 2009 è con la Nuorese con cui in 32 presenze segna 3 gol. La stagione 2009-10 è divisa in due visto che parte con la maglia del San Marino, in C2 (5 presenze) per poi passare al Poggibonsi (13 cartellini timbrati e 3 gol). Nel gennaio del 2011 è in Ecuador nell’Indipendiente del Valle (18 presenze e 1 gol). Nel 2011-12, invece, è nel Wehen Wiesbaden mentre nell’annata 2013-14 e nel Victoria in serie A onduregna: con questa squadra sono 18 le presenze e ben 5 le marcature. Nel 2014-15 Guaita gioca nell’Estudiantes di San Luis, nella C2 argentina, per poi, viste le sole sei presenze, tornare in Honduras a gennaio e giocare per due stagioni in serie A con il Vida (il calciatore realizza complessivamente 2 gol). Dal novembre 2015 fino al dicembre 2016 giocherà in serie D prima nell’Albalonga (17 presenze e 2 gol) e poi nell’Arzachena (13 presenze e 2 gol) per poi approdare a Potenza.

KELVIN MATUTE: Definito un po’ da tutti il colpo di mercato del Taranto, è un possente centrocampista classe 1988, nato ad Buea in Camerun. Proviene dalla vittoria del campionato con la maglia dell’Avellino in serie D (il suo unico campionato in questa serie, con il Taranto, appunto, sarà il secondo) con cui colleziona 34 presenze e 3 gol. La sua carriera inizia nel 2008-09 con la maglia dell’Arezzo, in C1, con cui timbra 30 cartellini e realizza anche 2 gol. Poi, tre anni in serie B con le maglie di Cesenza, Triestina e Crotone: con i primi e con gli ultimi mette a segno anche una marcatura. Nel 2011-12 veste la maglia del Latina in C1 con la quale timbra 31 cartellini e segna un gol. Il 2012-13 è la volta del ritorno a Crotone per due stagioni in serie B: nella prima annata sono 26 le presenze e 1 gol mentre nella seconda 29 partite giocate e 3 marcature. Il 2014-15 Matute gioca prima con la Pro Vercelli per poi tornare a Crotone in serie B (16 presenze). Il 2015-16 per il calciatore camerunense è un’altra stagione divisa ancora tra Vercelli e Caserta. Con la Casertana in 12 presenze realizzerà 2 gol e resterà anche nel 2016-17 in serie C giocando 18 match per poi, nel gennaio 2017 passare alla Juve Stabia in serie C (7 presenze). Con le vespe giocherà anche nel 2017-18 collezionando 23 presenze.

Si ringrazia:

Basket: Valentino Castellaneta, il primo acquisto parla lituano
Serie C: Mercato, ex Virtus e Bisceglie approda a Monopoli