TARANTO

Gravina: Ex Nigro, 'Ko col Picerno stimolo in più per Taranto'

Il centrocampista: 'Sarà una grande emozione tornare allo 'Iacovone': in riva allo Jonio sono stato benissimo'

Alessio Petralla
08.11.2018 13:23

Elio Nigro - Foto Fbc Gravina

E’ l’ex di turno forse più atteso di questo Taranto-Gravina, il centrocampista Elio Nigro che presenta la sfida a Blunote cominciando dal momento della sua squadra: “Venivamo da due vittorie di fila: domenica, poi, c’è stata questa battuta d’arresto che ci può stare perché arrivata con una gran squadra. La sconfitta con il Picerno ci dà maggiori stimoli in vista della sfida di Taranto che non è tra le più facili”.

FORMAZIONE: “Gli acciaccati sono tutti sulla via del recupero, perciò dovremmo essere al completo”.

VOGLIA DI RIVALSA: “Quello di Taranto resta sempre un campo difficile e so cosa può dare il pubblico, soprattutto dopo un ko e una partita sospesa. Gli ionici avranno voglia di rivalsa. Dobbiamo essere consapevoli della bellezza dello stadio e poi della forza dell’avversario per giocarcela al meglio”.

IL TARANTO: “Squadra quadrata. Le assenze di Marsili e di Manzo sono sicuramente molto pesanti, ma chi li sostituirà farà bene. In avanti tutti possono fare la differenza, ma abbiamo lavorato per limitarli. Spero possa essere una bella gara”.

LA GARA: “A livello tattico possono cambiare tante cose anche in corso d’opera. Una cosa è certa: le due formazioni si affronteranno con grinta e determinazione”.

L’ATTESA: “A Taranto sono stato benissimo. Anche se non è stato un buon anno, conservo un bel ricordo. Sono stimolato, ora indosso la maglia del Gravina e devo dare tutto per questi colori. Entrare allo “Iacovone” sarà emozionante”.

IL CAMPIONATO: “I reali valori delle squadre non sono ancora venuti fuori. Neanche quelli di Taranto e Cerignola. Il Bitonto è una buona squadra, ma è un campionato ancora inespresso: il Picerno è un’ottima compagine, ma alla lunga patirà l’inesperienza a differenza di delle più esperte Taranto e Cerignola”.

Si ringrazia:

FUTSAL A2/F: Novità in casa Woman Grottaglie: ecco il fisioterapista
Serie C/C: Matera, finisce l’avventura del diesse Volume