CRONACA

Monteiasi: ‘Comunità Sicure’, denunciata la titolare di un bar

La Squadra Amministrativa del Commissariato di Grottaglie ha sequestrato 40 kg di prodotti ittici e alimentari

Comunicato stampa
20.09.2019 13:04

Prosegue senza sosta il progetto “Comunità Sicure”, fortemente voluto dal Questore di Taranto Giuseppe Bellassai per dare maggiore impulso al contrasto ad ogni forma di reato in tutta la provincia jonica con azioni mirate  a colpire, in particolare, la microcriminalità e l’illegalità diffusa. Negli ultimi giorni l'attività di monitoraggio ha interessato  i comuni di Grottaglie e Monteiasi con il coinvolgimento del personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza in collaborazione con l’ASL e le Polizie Locali. La Squadra Amministrativa del Commissariato di Grottaglie ha effettuato un controllo amministrativo presso un bar del centro di Monteiasi, rilevando gravi irregolarità nella tenuta degli alimenti. Sono stati rinvenuti più di 20 kg di prodotti alimentari di vario genere, in modo particolare salumi, formaggi, latticini, pane e carne, scaduti e in taluni casi conservati in cattive condizioni. Tutti erano privi di etichettatura e di qualsiasi indicazione di tracciabilità. Oltre alle sanzioni amministrative irrogate, per un totale di circa 3mila euro, la titolare della attività è stata denunciata per l’utilizzo di prodotti alimentari in cattivo stato di conservazione e per commercio di sostanze alimentari nocive. Il personale dell'Azienda Sanitaria Locale ha quindi attivato le procedure per disporre l’immediata sospensione dell’attività a motivo della carenza delle necessarie condizioni igienico – sanitarie. I controlli sono proseguiti nei confronti di un venditore ambulante di prodotti ittici, titolare della relativa licenza. A suo carico è stata irrogata una sanzione di quasi 2mila euro per l’inosservanza delle norme igienico – sanitarie  relative alla tracciabilità dei prodotti. Sono stati sequestrati più di 15 kg di prodotti ittici che sono stati poi distrutti per mancanza dei relativi certificati necessari per la commercializzazione.

1a Categoria: Cedas Avio Brindisi giovane, ma ambiziosa
Taranto: Daspo urbano per un parcheggiatore abusivo