Cultura, musica e spettacolo

Renè de Picciotto, il banchiere che ha aperto il lido più costoso della Puglia

12.06.2020 23:06

Renè de Picciotto - Foto corriere.it
Renè de Picciotto, 75 anni, è un banchiere che ha passato tutta la vita in Svizzera e che da dieci anni, dopo essersi innamorato prima delle masserie e poi di una donna, vive in Puglia per sei mesi l’anno. Patrimonio stimato in circa mezzo miliardo di euro, dopo aver venduto nel 2003 la Compagnie bancaire Genève al colosso Société Générale, de Picciotto ha puntato su cliniche, centri commerciali e turismo: oggi possiede sette alberghi in Svizzera e Francia, un centro commerciale a San Pietroburgo e ha in rampa di lancio 20 alberghi low cost negli Usa. In Puglia ha appena inaugurato il lido di Masseria Pettolecchia che — con i suoi 100 euro a persona per il pavillon (e 50 per il lettino standard) a fronte di un range pugliese tra i 15 e i 50 euro per due lettini e ombrellone — è il più costoso di Puglia (per i clienti delle masserie il lido è gratuito: ma il soggiorno per una settimana, nella residenza di 5 stanze, costa 30 mila euro). Contestualmente, però, de Picciotto ha attrezzato, a due passi, il Lido Verdemare, pubblico e gratuito, «perché quando si ha, bisogna anche dare». (Corriere.it) Clicca qui per vedere la fotogallery del Lido di De Picciotto

Figc: Quarantena, cambio di rotta del comitato tecnico scientifico
Taranto: Un altro striscione contro la società