Taranto: Operazione simpatia, il club apre alle scuole calcio

TARANTO
27.10.2022 10:20

Lo sport come integrazione e tutela sociale. Il Taranto Football Club 1927 apre le porte alle scuole calcio della città dando la possibilità alle realtà del territorio di assistere alle gare interne della formazione rossoblu. La società del presidente Massimo Giove su iniziativa dell’amministratore unico Rino Alfonso dà il via a un progetto a lungo termine che vedrà il coinvolgimento settimanale delle varie scuole calcio che saranno ospitate allo stadio Erasmo Iacovone. “È davvero emozionante poter contare sul sostegno dei giovanissimi atleti – commenta il presidente – che vedono nei calciatori che indossano i colori della propria città un modello da seguire. Per questo vogliamo che siano nostri ospiti per poter condividere con loro le emozioni che solo lo stadio Iacovone può dare”. Le scuole calcio che vorranno aderire potranno inoltrare richiesta tramite e mail all’indirizzo iniziative@tarantofootballclub.it. Sarà poi la società rossoblu a informare le stesse sulla partita in occasione della quale saranno ospiti e i dettagli per l’accesso all’impianto sportivo. Per i ragazzi fino a 16 anni compiuti l’ingresso allo stadio Iacovone sarà gratuito, mentre genitori e/o accompagnatori pagheranno solamente 5 euro.

LA ASD ATLETICO PAOLO SESTO PER TARANTO-GIUGLIANO – Domenica 30 ottobre a gremire gli spalti dello stadio Iacovone saranno ancora una volta i giovani atleti della scuola calcio ASD Atletico Paolo Sesto. Creatori di questa nuova realtà sono stati Ciro Fabiano e Cosimo Ricatti, volti noti del quartiere, che nell’ottobre 2020 hanno dato vita ad una meravigliosa realtà che vede impegnati uomini e donne che si danno da fare per portare ad alti livelli un sogno. Lo scopo della ASD Atletico Paolo Sesto è eludere ogni tipo si dispersione sociale, crescere insieme ai ragazzi, dare loro la possibilità di riscattarsi nel modo più bello e semplice che possa esserci, ossia rincorrere un pallone e calciarlo. “Con l’aiuto delle nostre allenatrici vogliamo cancellare anche gli stereotipi più comuni che riguardano le donne e il calcio – commenta il direttore Cosimo Ricatti – un connubio ancora non insito nella mentalità di tanti, ma necessario affinché le atlete possano avere la possibilità di esternare ciò che provano dando un calcio ad un pallone nella serenità più totale. La nostra società ringrazia vivamente il Taranto Calcio per le emozioni che ci date e per la possibilità di essere presenti agli incontri con i nostri bambini e le loro famiglie creando gioia e attaccamento ai colori del nostro cuore rossoblu”.

Crosetto: ‘Taranto ha tante bellezze, ma non il suo porto’
Serie D: Presidente insulta arbitro con altoparlante