Serie C

Serie C: Trapani, ex presidente Morace garantirà l’iscrizione

28.06.2018 18:54

“La Liberty Lines e il comandante Vittorio Morace non possono continuare, per le motivazioni gia' espresse, ma non possono lasciare 'morire' il Trapani Calcio; pertanto come ultima e ulteriore dimostrazione del loro affetto nei confronti del Trapani e della Citta', e' stato deciso che Liberty Lines - ferma ogni piu' ampia ed ulteriore tutela in relazione alle trattative non concluse - sosterra' ancora il Trapani Calcio anticipando quanto necessario all'iscrizione al prossimo Campionato 2018/2019 con l'obiettivo di tentare di realizzare l'auspicato passaggio di proprieta' con tempi piu' elastici e gestibili in favore di soggetti affidabili". E' quanto comunica l'amministratore unico del Trapani Calcio, Paola Iracani, "al fine di fare chiarezza sulle questioni legate al futuro" del club siciliano che milita in Serie C. "Come noto - ricorda Iracani in una nota - la Liberty Lines e il Comandante Vittorio Morace avevano manifestato con enorme rammarico la decisione di cedere il Trapani Calcio, a soggetti interessati ed aventi un progetto serio che potesse consentire alla squadra la prosecuzione dell'attivita' agonistica e alla citta' di Trapani di poter continuare ad avere una squadra che militasse in campionati professionistici, unica realta' ad oggi in tutto il territorio provinciale, garantendone continuita' in termini di serieta' ed affidabilita' per i prossimi anni. La speranza nutrita era quella di individuare tale interlocutore nell'ambito del tessuto economico-produttivo della provincia di Trapani e l'enorme lavoro svolto dalla proprieta' e dai suoi consulenti, per perseguire questo obiettivo e' rimasto ovviamente nel tempo riservato". "Sono giunte diverse manifestazioni di interesse in tal senso, tutte vagliate e supportate fornendo le informazioni richieste e necessarie per le opportune valutazioni. Tra queste - prosegue - quella di una societa' del napoletano - non operante nel settore armatoriale (come erroneamente riportato da qualche testata giornalistica). Nonostante il prezzo offerto con tale ultima proposta fosse pari unicamente al valore nominale della soc. Trapani Calcio (senza riconoscere, in altre parole, alcun valore sia all'avviamento della societa', che l'attuale proprieta' ha condotto dall'Eccellenza sino ai campionati professionistici, sia al parco giocatori di cui dispone la squadra) la stessa e' stata accettata, perche' l'offerente si era mostrata particolarmente interessata al rilancio della squadra, dava garanzia della iscrizione e della regolare esecuzione del prossimo campionato ed appariva avallata dalla serieta' dei suoi rappresentanti. Tutto era pronto, l'accordo raggiunto e bisognava solo procedere a formalizzare il passaggio di quote il 26 giugno 2018, giorno in cui tuttavia l'acquirente non si e' presentato, senza offrire motivazione alcuna, e rendendosi irraggiungibile e senza riscontrare gli inviti e i richiami al senso di responsabilita' ed ai principi di correttezza rivolti alla parte acquirente dai nostri legali".

Commenti

Taranto: Comincia a muoversi il mercato degli under
Tennis: Wimbledon, Fabbiano si qualifica per il main draw