CRONACA

Si spaccia per poliziotto, nei guai trentenne incensurato

Denunciato a Manduria un uomo della provincia di Brindisi

27.07.2019 12:22

Si spaccia per poliziotto nell’ufficio postale, 30enne denunciato per usurpazione di titolo. Il personale del Commissariato di Manduria ha denunciato in stato di libertà un 30enne incensurato originario della Provincia brindisina, responsabile del reato di usurpazione di titolo e di detenzione abusiva di armi. In Sala Operativa 113 del Commissariato la segnalazione circa la presenza di un giovane che si era introdotto negli uffici non aperti al pubblico dell’Ufficio Postale di Manduria, qualificandosi come un agente di polizia. Gli operatori della Volante, giunti tempestivamente sul posto, riuscono ad individuare la persona sospetta, che non riesce a dare alcuna spiegazione sul motivo della sua presenza in quegli uffici, né del suo essersi qualificati come poliziotto.
Accertata la mendacita’delle affermazioni dell’uomo,i poliziotti hanno effettuato una perquisizione sul veicolo con il quale era giunto sul posto, con esito negativo. Quella presso la sua abitazione ha permesso di trovare 3 cartucce calibro 12, illegalmente detenute. Dopo le formalità di rito, il giovane è stato denunciato. “Anche questa vicenda – sottolinea il Questore di Taranto Giuseppe Bellassai – è la dimostrazione di quanto l’attenzione e la tempestività delle richieste di intervento riescano a rendere i nostri interventi efficaci. E questa una buona occasione per ricordare di prestare sempre la massima attenzione alle truffe, ormai sempre più “fantasiose”: al minimo dubbio chiamate il 113 o gli altri numeri di emergenza”.

Serie C: Mercato, la Paganese ha un nuovo portiere
Premio Atleta di Taranto, tutto pronto per la 10a edizione