ALTRI SPORT

Coni Taranto: Tempo di bilanci per lo ‘Sport in carcere’

Anche quest’anno spazio alle attività di pallavolo e ginnastica per detenuti e detenute

Comunicato stampa
10.01.2019 18:17

Con il progetto denominato “Sport in carcere”, rivolto ai detenuti e alle detenute della Casa Circondariale “C. Magli” di Taranto, si sono conclusi i numerosi progetti ed le tante iniziative realizzate dal CONI nel 2018. Anche per quest’anno il progetto “Sport in carcere” – autorizzata dalla Magistratura di Sorveglianza di Taranto – ha avuto il pieno appoggio della Direzione dell’Istituto penitenziario, nella persona del Direttore, dott.ssa Stefania Baldassari, e naturalmente del suo staff. Il principale scopo dell’iniziativa – giunto alla quarta edizione e rientrante in un più ampio intervento del CONI Puglia rivolto al sociale – non è stato solo prevenire patologie legate ad uno stile di vita sedentario, ma soprattutto concorrere a promuovere il recupero del detenuto, che attraverso lo sport ha modo di “toccare con mano” non solo una condizione di migliore benessere fisico, ma anche di percepire sul campo valori importanti come la lealtà, il rispetto delle regole e l’impegno teso alconseguimento di un risultato, fondamentali nel vivere civile. Il progetto ha visto il coinvolgimento di una trentina fra detenuti e detenute: i primi si sono cimentati nelle attività di pallavolo mentre le seconde in quelle di ginnastica. Grande l’entusiasmo registrato fra i partecipanti. Il progetto si è svolto fra ottobre e dicembre ed ha coinvolti istruttori qualificati, rispettivamente, della Federazione Italiana Pallavolo e della Federazione Ginnastica d’Italia.  Un ringraziamento particolare va proprio anche al Presidente Provinciale della FIPAV, dott. Cosimo Tarantino, e al Delegato Provinciale della FGI Liliana Carrieriche – così come l’anno scorso – hanno sostenuto e condiviso l’iniziativa.

Junior Taranto: Vittoria tennistica per i Giovanissimi Provinciali
Futsal A2/F: Asd Conversano, il presidente Boccia indica la via