ALTRI SPORT

Ippica: Volusiano Pdl azzecca la fuga nel clou del Paolo VI

Comunicato stampa
25.09.2020 11:29

Il clou del convegno di giovedì 24 settembre vedeva di scena cavalli di cinque e sei anni sui 2020/40 metri, con il solo Volusiano Pdl ad avviarsi dal primo nastro. Era proprio Volusiano Pdl, affidato ad Antonio Marseglia, a mettere tutti nel sacco cogliendo un'ottima partenza, mantenendosi a distanza dai due favorito Zodiaco Dorial e Zinfandel, gestendo al meglio i parziali e chiudendo in 42.4 per i 600 finali, che significava mettersi a riparo da tutti. La sfida tra i due più attesi che, a quel punto, lottavano solo per il secondo, la vinceva Zinfandel che rimontava Zodiaco Dorial nei tratto conclusivo. I figlio di Federal Flex del team Bevilacqua/Squeglia completava i due giri di pista con partenza da fermo in 1.15.8. In apertura di programma la tappa Politica al trotto, che vedeva emergere a grossa quota Venusia's Dream, con Domenico Putignano, a media di 1.15.8 nei confronti di Uwe Del Ronco. Nella prova riservata ai puledri debutto vincente per Cocobella, con Gaetano Di Nardo, che sfilava dopo mezzo giro e chiudeva agevolmente la pratica trottando da 1.17.9, precedendo una diligente Cesarea Pf. Corsa ricca di sorprese la condizionata per i tre anni, con gli errori dei favoriti Barman Ferm e Briosuss, e successo che andava a Bobcat Clemar, interpretato da Romano Tamburrano che, grazie ad un percorso in 1.15.1, prevaleva su uno stratosferico Bombardino Font ed un'altrettanto valida Bernadette, tutti con quote altissime. Prosegue la marcia trionfale di Bilo Jepson, al quinto successo consecutivo. L'allievo di Marco De Vivo risolveva la pratica in 200 metri andando al comando su Birbante Dibielle e respingendo Birbantella Sheba, concludendo in un comodo 1.15.7. Vittoria mai in discussione anche della favorita Authority Wise, guidata da Angelo Zizzi, che da leader chiudeva 1.14.1. Successo costruito con ultimi 600 metri aria in faccia per Vettel Grif, interpretato da Francesco Tufano, che prendeva la meglio sui rivali all'ingresso della retta d'arrivo, completando il doppio chilometro in 1.14.9, precedendo Tentazione, finita bene a centro pista, e Trouble, che lo aveva seguito lungo il percorso. Tra gli allievi si faceva notare Unique Match, con Lucia Gennaro in sulky, che scattava ai 500 finali su labile leader Zanad Junnior Crp e passava in scioltezza nel finale, chiudendo in 1.16.3. Al secondo posto giungeva Zinnalor Del Sile, che però veniva squalificato dopo la corsa per una rottura prolungata lungo l'arco della prima curva.

Taranto: Manifestazione LGBTQ+, LiberiAmo Taranto polemizza col Comune
Riapertura scuola: Perrini ‘Soliti problemi trasporto aggravati da misure anti-covid’