ALTRI SPORT

Motori: Rally del Salento, presentata l'edizione numero 51

Comunicato stampa
29.05.2018 21:05

Foto Luciano De Marianis

È stata presentata nella mattinata di martedì 29 maggio, nel corso di una conferenza stampa presso la Sala Guglielmo Grassi Orsini dell’Automobile Club Lecce la 51esima edizione del Rally del Salento in programma venerdì e sabato prossimo (1 e 2 giugno).

Francesco Sticchi Damiani e Teresa Elvira Sambati, rispettivamente Vice Presidente e Direttore dell’Automobile Club Lecce, Ente organizzatore della manifestazione, hanno fatto gli onori di casa dando il benvenuto alle autorità, alla stampa ed agli appassionati.

Accanto a loro, Massimo Manera Presidente della Fondazione “La Notte della Taranta”, nonché Sindaco di Sternatia e Diego Blasi Assessore allo Sport del Comune di Melpignano.

Attraverso un video messaggio Loredana Capone, Assessore Regionale all’Industria turistica e culturale e Gestione e valorizzazione dei beni culturali, ha inviato il suo saluto ai presenti e all’intera organizzazione congratulandosi con essa per l’impegno e la professionalità profusi che amplificano gli alti parametri dell’intera regione oltre che per il numero di partecipanti e per il gradimento che sempre riscuote la gara.

Nei vari interventi oltre a descrivere gli aspetti sportivi, tecnici e logistici della manifestazione valida quale secondo appuntamento del Campionato Italiano Wrc, come gara d’apertura della Coppa Italia Rally 4^ Zona e come terzo appuntamento del Campionato Regionale a coefficiente 1,5, è stato sottolineato l’alto valore promozionale per il territorio di un evento sportivo di così alto livello,insieme all’aspetto della positiva ricaduta economica con migliaia di spettatori, appassionati e addetti ai lavori che soggiorneranno in provincia di Lecce per i giorni interessati dal rally.

Un rally che diventa sempre più evento a 360° con tante coinvolgenti iniziative e proposte di contorno tra cui il Concerto dell’Orchestra Popolare della Notte della Taranta, previsto per sabato sera dopo la cerimonia d’arrivo nel piazzale antistante l’Ex Convento degli Agostiniani. Di notevole rilevanza in questo quadro il prezioso supporto della Fondazione “La Notte della Taranta”, che con gli organizzatori ha siglato un protocollo d’intesa per favorire e implementare una maggiore valorizzazione e promozione del territorio salentino, e del comune di Melpignano che all’unanimità si sono detti orgogliosi di poter accogliere la manifestazione e che insieme agli organizzatori hanno strutturato le diverse fasi logistiche dell’evento che avrà proprio in Melpignano il suo cuore pulsante con partenza (Piazza San Giorgio), arrivo, verifiche sportive e tecniche, centro direzionale (Ex Convento degli Agostiniani), riordinamenti (Palazzo Castriota) e parco Assistenza (Zona industriale).

Spiegato il programma di gara che vivrà su tre manifestazioni concomitanti. Oltre alla gara riservata alle auto moderne quest’anno verrà dato ulteriore spazio alle auto storiche con il 1°Rally Storico del Salento, che vedrà al via alcune  auto che hanno fatto la storia dei rally  e che rievocheranno emozioni mai sopite per chi ne a seguito le gesta non solo al Rally del Salento  ma anche nei contesti nazionali e internazionali e con la 2^ edizione del raduno Storico del Salento, manifestazione non competitiva, riservata a vetture di particolare interesse storico e collezionistico.

Resi noti i dettagli tecnici che come già annunciato vedrà la gara riservata alle auto moderne affrontare nella serata di venerdì la prova speciale di Melpignano (prova spettacolo inedita) e al sabato la triplice ripetizione delle prove di Martignano, Santa Cesarea e Specchia. I concorrenti iscritti al rally storico condivideranno con il rally “maggiore” le prime sette prove speciali (non effettueranno l’ultima tornata di prove del sabato). Mentre i partecipanti al raduno affronteranno un percorso che prevede un itinerario diverso con transiti e soste nei comuni di Sternatia e Soleto con all’arrivo, l’abbinamento delle vetture, alle modelle vestite in abiti d’epoca dello stilista Pino Cordella per l’attribuzione del Premio Eleganza. 

A dare più importanza all’evento motoristico è il significativo numero di adesioni: la manifestazione ha infatti registrato un ottimo successo di partecipanti chiudendo a quota 115 iscritti.
La sezione più partecipata sarà come ovvio che sia la gara valida per il Campionato Italiano WRC che vedrà al via ben 83 equipaggi e tra essi tutti i maggiori pretendenti al titolo tricolore riservato alle World Rally Car. Molti gli aspiranti alla vittoria e non solo per i gradini più alti del podio, ma anche nei vari gruppi e classi. Saranno invece 7 gli attori chiamati a contendersi la vittoria nel Rally Storico, mentre il Raduno che si annuncia anche quest’anno molto interessante scatterà con 25 partenti.

Sul sito www.rallydelsalento.info sono presenti tutte le informazioni riguardanti cartine, percorsi, orari di chiusura strade, elenco iscritti e tutto quanto di utile per seguire al meglio la gara.

Commenti

Squadre B: Gabriele Gravina, ‘C’è un problema di metodo’
Calcio borderline nel Paese alla deriva. Le ragioni della Vibonese. I casi spigolosi di Arezzo, Vicenza e altro