Calcio Varie

Giorgetti: ‘Vietando le trasferte non si dà un segnale’

‘Tesserati e media non devono stimolare la retorica ultrà. Presidenti e calciatori non devono gettare sempre benzina sul fuoco’

07.01.2019 22:14

Giancarlo Giorgetti, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri Segretario del Consiglio dei ministri con delega al CIPE, allo sport, al programma di governo ed all'aereospazio

“Non è vietando le trasferte o chiudendo gli stadi che si dà una segnale. Inotre, tesserati e media non devono stimolare la retorica ultrà che alimenta il proselitismo, soprattutto presidenti e calciatori non devono gettare sempre benzina sul fuoco. Gli arbitri sbagliano, ma bisogna cambiare culturalmente". Lo ha detto il sottosegretario con delega allo Sport Giancarlo Giorgetti nella conferenza stampa al termine dell'incontro sulla violenza negli stadi, aggiungendo che "è stato ribadito alle società di calcio che gli orari delle partite devono essere subordinati a condizioni di agibilità e pertanto devono essere gestiti con le autorità di pubblica sicurezza".

Salvini: ‘Contrario a chiusura stadi e divieto trasferte’
Gabriele Gravina: ‘Sradicheremo ogni forma di violenza’