TARANTO

Bitonto: Picci, ‘A Taranto non saremo vittima sacrificale’

Il bomber barese a Blunote: 'Il Taranto da anni non sbaglia l'esordio...'

Alessio Petralla
14.09.2018 15:07

Antonio Giulio Picci - Foto Bitonto Calcio

Il Bitonto punterà alla salvezza: parola di bomber Anton Giulio Picci che, a Blunote, delinea gli obiettivi dei neroverdi e parla del match di Taranto…: “Siamo una matricola e penseremo a mantenere la categoria. Tutto ciò che verrà dopo sarà un di più. Quest’anno nel gruppo H ci sono tante formazioni forti ed è il più difficile dei nove gironi italiani. Il Bitonto ha confermato l’ossatura della passata stagione e ha molti giovani che sono al primo anno di serie D. Vediamo cosa dirà il campo”.

FORMAZIONE: “Mancherà lo squalificato Fiorentino. Il tecnico Pizzulli sta preparando il match al meglio: ha tanti calciatori in rosa con diverse caratteristiche utili a cambiare strategia e schemi. Abbiamo l’obbligo di farci trovare pronti con una delle favorite. Scenderemo in campo con umiltà per provare a prendere punti da Taranto”.

IL TARANTO: “A mio parere ha un organico importante come ogni anno. Devono trovare subito la giusta quadratura e non perdere punti: in questi anni hanno sempre fatto partenze stentate ritrovandosi a dover fare rimonte impossibili. Con il Cerignola è la squadra favorita e perciò ho massimo rispetto. Affronterò degli amici come Lanzolla e Marsili. Cercheremo di fare la nostra gara: non reciteremo il ruolo di vittima sacrificale”.

LA GARA: “Abbiamo fatto un buon pre-campionato: a Potenza siamo riusciti a tenere bene il campo. Siamo una formazione rognosa anche se sappiamo che il Taranto qualitativamente parlando parte in vantaggio. Un pizzico di fortuna non guasterebbe”.

IL CAMPIONATO: “Mi vien difficile dire chi può retrocedere. Ci sono tante formazioni forti come Altamura, Gravina, Picerno e il Pomigliano che si sta rinforzando. Indicare una compagine materasso è difficile. Ogni domenica sarà una battaglia e i punti varranno doppio. Taranto e Cerignola sono leggermente superiori alle altre ma per vincere un campionato servono tante cose”.

INSIDIE: “Già fare risultato a Taranto è difficile. Negli ultimi anni i rossoblù non hanno mai perso alla prima giornata. Faremo una partita consapevoli che possiamo dargli del filo da torcere”.

Serie B: Il Tar conferma l’esclusione dell’Avellino di Taccone
Serie B: Giudice sportivo, Cosenza-Verona 0-3 a tavolino