TARANTO

Fasano: Obbiettivo, 'Quattro punti iniziano a essere importanti'

Il dirigente biancoazzurro a Blunote: 'Faremo la nostra gara consci della forza del Taranto'

Alessio Petralla
21.02.2019 13:33

Il prossimo avversario del Fasano si chiama Taranto: domenica le due squadre daranno vita ad un derby che manca da molti anni e che il dg biancoazzurro Antonio Obbiettivo, a Blunote, presenta così: “Per noi è un momento particolare anche se stiamo rispettando la tabella di marcia. L’obiettivo resta la salvezza. Arriveremo a Taranto dopo una sconfitta ma quando s’incontrano avversari con individualità importanti come il Bitonto ci può stare: i singoli verdenero hanno fatto la differenza. Ovviamente, non perdiamo la serenità perché la classifica è rimasta praticamente la stessa. Andiamo avanti per la nostra strada consapevoli che avremo tutti gli scontri diretti in casa”.

FORMAZIONE: “Non avremo squalificati anche se c’è qualche acciaccato che proveremo a recuperare. Rientra Colombatti dalla squalifica che per noi è un calciatore fondamentale”.

IL TARANTO: “Degli ionici conosciamo praticamente tutto. Si tratta di un ambiente importante e di una piazza dal gran blasone: non vorrei essere banale ma non merita, per niente, questa categoria. Quattro punti di distacco dalla prima iniziano diventare importante. Taranto e Cerignola d’ora in poi non potranno più sbagliare nulla anche se nel finale di campionati ci sono vari scontri diretti. Il Picerno, a dieci partite dal termine, ha un bel bottino e non ha avuto mai grossi cali”.

LA GARA: “Domenica il Taranto dovrà sbagliare il meno possibile. Dovrà dare il 100% per la vittoria. Sarà il solito Fasano anche perché non abbiamo grosse alternative. A gennaio abbiamo ridotto la rosa sia per il budget che perché molti non trovavano spazio. Faremo la nostra gara consapevoli della forza del Taranto”.

LA CLASSIFICA: “Comunque, abbiamo racimolato un bel bottino di vantaggio in chiave salvezza. Penso che a quota 39-40 punti saremo salvi”.

Si ringraziano:

Real Pulsano: Leggieri, 'Qui sto bene e voglio migliorare'
Serie D/H: Pomigliano-Fidelis Andria a porte chiuse