BASKET

Basket: Brindisi scrive la storia, prima finale di Coppa Italia

Superata Sassari (86-87) in semfinale, l’ultimo ostacolo è la Vanoli Cremona dell’ex Meo Sacchetti

Comunicato stampa
16.02.2019 23:40

Foto New Basket Brindisi

Finale per la prima volta nella storia del basket brindisino! Happy Casa riscrive una pagina indelebile della propria storia battendo in semifinale di Final Eight 86-87 la Dinamo Sassari e approda nella finalissima della Coppa Italia nel 2019. Altre incredibili emozioni quelle andate in scena al Mandela Forum di Firenze, con i giallo-neri brindisini capaci di compiere un’impresa sportiva. Nel concitato finale di gara il Banco di Sardegna va vicina a sfiorare la clamorosa rimonta ma la finalissima è marcata Happy Casa. Domani, domenica 17 febbraio, alle ore 18:00 la sfida contro la Vanoli Cremona di Meo Sacchetti. Mani molto calde in avvio per entrambe le squadre che trovano con facilità la via del canestro. Lo spettacolo nei primi minuti ne giova con un punteggio decisamente alto per un match dall’altissima posta in palio. Brown (20 punti e 4 rimbalzi) sfida subito Cooley portandolo a spasso sotto canestro e realizza 10 punti in 10 minuti. Brindisi mette a segno ben 32 punti nel primo quarto a fronte dei 28 sassaresi. L’indomabile Chappell (18 punti e 9 rimbalzi) tira fuori gli artigli nel secondo quarto e la Happy Casa piazza il primo break dell’incontro sul 41-51 al 19′. Capitan Banks (15 punti, 4 assist e 4 rimbalzi) e  l’onnipresente Brown suonano la carica al rientro dagli spogliatoi e Brindisi tocca anche il +16 (50-66). Sassari ha le polveri bagnate nel terzo periodo soprattutto dalla lunga distanza e non riesce a tornare sotto la doppia cifra di svantaggio. Smith 816 punti) e Carter (18 punti) ricuciono fino al -7 (69-76) del 34′ sfruttando i problemi del numero di falli a carico dei lunghi brindisini (Wojciechowski out per 5 falli e Brown con 3 falli). Negli ultimi 3 minuti Sassari riceve un doppio fallo tecnico per proteste dei giocatori in campo e della panchina ma rimane a contatto sul 76-82 grazie alle iniziative personali di Carter. Chappell da 9 metri risponde alla tripla di Smith del momentaneo -5. Il finale è clamorosamente turbolento con numerose palle perse che mettono a rischio la vittoria. E’ FINALE!

Banco di Sardegna Sassari-Happy Casa Brindisi: 86-87 Parziali: (28-32; 46-54;  60-74; 86-87)

Arbitri: Saverio Lanzarini – Luca Weidmann – Christian Borgo

BANCO: Spissu, Smith 16, McGee 8, Carter 18, Pierre 16, Gentile, Thomas 7, Polonara 8, Cooley 13, Devecchi ne, Magro ne, Diop ne. All.: Pozzecco

HAPPY CASA: Banks 15, Brown 20, Rush 5, Gaffney 9, Zanelli, Moraschini 18, Walker 2, Wojciechowski, Chappell 18, Cazzolato ne, Taddeo ne, Calamo ne. All.: Vitucci.

TIRI DA 2 PUNTI – BANCO: 21/53; HAPPY CASA: 17/32.

TIRI DA 3 PUNTI – BANCO: 9/26; HAPPY CASA: 10/23.

TIRI LIBERI – BANCO: 17/27; HAPPY CASA: 23/34.

RIMBALZI – BANCO: 48 (23 off); HAPPY CASA: 32 (6 off).

ASSIST – BANCO: 11; HAPPY CASA: 12.

PALLE PERSE – BANCO: 8; HAPPY CASA: 12.

Mesagne, Ribezzi: 'Non potevamo fare di più'
Serie B: Il Benevento stende il Cittadella e vede il 2° posto