V. FRANCAVILLA

E intanto, Antonio Magrì rifà il look al "Fanuzzi" di Brindisi

Redazione
15.06.2017 11:06

Ecco, dopo anni, la ristrutturazione dello stadio ‘Franco Fanuzzi’ di Brindisi. Antonio Magrì, patron della Virtus Francavilla, non ha perso tempo ed ha fatto partire immediatamente le operazioni di messa a norma dell’impianto di gioco del capoluogo. Pitturazione di gran parte dello stadio, numerazione dei sediolini, rifacimento della tribuna stampa e dell’impianto di illuminazione, nuova sala Gos ed impianto di videosorveglianza. Sono solo alcune delle operazioni che l’imprenditore francavillese farà a proprie spese (una parte dovrebbe poi essere scorporata dagli esosi ticket comunali che la società dovrà pagare per giocare a Brindisi).

‘TUTTI ALLO STADIO’ - Uno stadio nuovo ed un progetto ambizioso che punta a coinvolgere l’intera provincia. Prezzi popolari per gli abbonamenti. Iniziative nelle scuole del capoluogo e coinvolgimento di gran parte delle scuole calcio della regione.

TEMPI – Ma per quanto tempo la Virtus giocherà a Brindisi? Ufficialmente dovrebbe restarci quattro o cinque mesi ma in realtà è probabile che disputerà l’intero campionato nel ‘Fanuzzi’. Questo perché la situazione del ‘Giovanni Paolo II’ di Francavilla Fontana è sempre più delicata. L’iter avviato dall’amministrazione comunale per il rifacimento dell’impianto sta andando a rilento. E, dunque, al momento è impossibile fare previsioni.

Nella foto brindisimagazine.it: Operai a lavoro per verificare l'impianto di illuminazione del "Fanuzzi" di Brindisi

Commenti

Questione Stadio: Il sindaco Bruno tranquillizza tutti
Vela d'altura: Per Ondabuena una Brindisi-Corfù da ricordare