Cultura, musica e spettacolo

Teatro: Due appuntamenti si fondono assieme

Venerdì 22, arte, recitazione, poesia ed emozioni sin intrecciano con la compagnia Tokay In & Out e il premio ‘I ponti’

Comunicato stampa
19.02.2019 19:53

Una serata da non perdere. Due appuntamenti si fondono assieme, tra arte, recitazione, poesia ed emozioni. Il teatro della compagnia Tokay In & Out si sposa con la premiazione del concorso nazionale “I Ponti”, con il marchio comune dell’Associazione di Promozione Sociale “Massimo Troisi”. L’appuntamento è fissato venerdì 22 febbraio alle 17.30 presso l’Auditorium “Don Granozio” della Parrocchia del Sacro Cuore, in via Fratelli Mellone. L’evento comincerà nel segno del teatro. L’amore si veste di tanti colori, e questa volta lo fa con i Tokay In & Out, una compagnia teatrale composta da detenuti e liberi che porterà in scena lo spettacolo “Parlami d’Amore”. Sarà proprio l’amore la molla universale dell’evento: capace di superare qualsiasi barriera e e di creare un ponte tra i “ristretti” e il mondo esterno. Gli attori si esibiranno con monologhi che parlano d’amore. I testi, curati da Maria Teresa Liuzzi, sono nati all’interno del Laboratorio “Liberi dalle Maschere”, tenuto dall’APS Troisi Project presso la Casa Circondariale di Taranto, e raccontano episodi realmente vissuti dai protagonisti che calcheranno la scena. A seguire si svolgerà la premiazione del Concorso Nazionale di narrativa, poesia ed opere grafiche “I ponti”, giunto alla seconda edizione. Il concorso è aperto a liberi e detenuti e le opere selezionate sono raccolte all’interno del volume “I Ponti”, acquistabile su Amazon sia in versione cartacea che e-book. «Ci piace infatti pensare – sottolinea la presidente dell’APS Troisi, Maria Teresa Liuzzi - che i testi scelti assomiglino a dei messaggi in bottiglia che il popolo dei liberi e quello dei detenuti si scambiano attraverso l’antologia: un modo per confrontarsi su un tema comune e per conoscersi meglio. Siamo convinti che solo la conoscenza può costruire ponti e abbattere i muri». Liuzzi, scrittrice, attrice e docente, insegna da tempo teatro nelle case circondariali italiane. «Il concorso – ribadisce – ci permette di creare un filo comunicativo tra il mondo del “dentro” e chi sta fuori. La società deve essere preparata a riaccogliere chi tornerà libero al termine della pena». Tre le categorie che saranno premiate: opere grafiche, racconti e poesie. Il tagliando d’ingresso per lo spettacolo “Parlami d’Amore” è gratuito e prenotabile ai numeri 3287552798 / 3451516203.

Formula 1: Il primo libro dedicato al pilota Antonio Giovinazzi
Ippica: Spinello Jet organizza la fuga all’ippodromo Paolo VI