Promozione

Coppa Puglia: Martina ko, al Mesagne il primo round

11.01.2018 19:01

Prova incolore del Martina Calcio, che nella gara d’andata dei quarti di finale di Coppa Puglia perde per due reti a zero sul campo del Mesagne. Decisivi i due goal in dieci minuti, entrambi nel secondo tempo, di Mummolo e Di Santantonio. Nel turno di ritorno, il 25 gennaio al “Tursi”, agli uomini di Sgobba servirà un’impresa.

LA GARA Rispetto alla partita di domenica scorsa con l’Audace Barletta, Sgobba schiera dal primo minuto Vinci, Fabiano Cimino e Gjonaj, passando al modulo 3-5-2. Nel Mesagne Marangio ritrova il capitano Angelè. Tra le due squadre regna l’equilibrio fino al 16’, quando Mummolo tutto solo davanti a Costantino lo supera con un pallonetto però alto. La risposta del Martina arriva 10 minuti dopo con un calcio di punizione di Malagnino preciso, ma debole. Al 35’ ancora Mummolo mette i brividi a Costantino con un calcio di punizione di poco a lato. Il numero 11 locale ci riprova due minuti dopo con un tiro dal limite fuori misura. Al 39’ Birtolo servito bene da Gjonaj, si ritrova tutto solo davanti a Costantini, ma perde poi l’attimo e consente il recupero agli avversari. Sul capovolgimento di fronte Mummolo ruba il tempo a Pascullo e conclude a botta sicura: si salva in angolo Costantino con un ottimo intervento. Al 44’ Birtolo ha un’ottima occasione per portare in vantaggio i suoi, ma conclude alto sopra la traversa. Nella ripresa la musica non cambia. Il Mesagne attacca, il Martina risponde come può. Dopo pochi secondi ci prova Tidiane con un sinistro a giro di poco a lato. Marangio ci crede e al 10’ inserisce Di Santantonio al posto di Coccioli. La mossa si rivela azzeccata e due minuti dopo Mummolo trova la rete del vantaggio con un preciso diagonale di sinistro: 1 a 0. Il Mesagne galvanizzato sfiora il secondo goal al 17’ con Di Santantonio e riesce nell’impresa al 22’ sempre con il numero 10, su calcio di rigore decretato per un fallo di Fabiano Cimino ai suoi danni. Sgobba tenta di scuotere i suoi inserendo Terrafino, Amodio e Carlucci, ma gli effetti arrivano tardi. Al 41’ Malagnino centra il palo con un bel tiro di destro. Nei minuti di recupero stessa sorte per il sinistro di Gjonaj e sul proseguo dell’azione Amodio centra Terrafino calciando a porta vuota a botta sicura. Termina 2 a 0 per il Mesagne.

MESAGNE-MARTINA 2-0

RETI: 7’st Mummolo (M), 17’st rigore Di Santantonio (M)

MESAGNE: Costantini, Camisa, Coccioli (10’st Di Santantonio), Stabile, Angelè (42’st Rolli), Niassy, Caliandro, Gioia (45’st Lazoi), Tidiane, Morleo (37’ st Greco), Mummolo. Panchina: Pesce, Rosato, Rizzato. All. Marangio.

MARTINA: Costantino, Leggeri (16 st Fanigliulo), Cimino F. (32’st Carlucci), Cazzetta, Vinci, Pascullo (45’st Macaluso), Cimino V. (25’st Terrafino), Greco, Birtolo (18’st Amodio), Malagnino, Gjonaj. Panchina: Perelli, Camara. All. Sgobba.

Arbitro: Totaro di Lecce. Assistenti: Schirinzi e Mongelli di Lecce.

Ammoniti: Coccioli, Stabile, Morleo, Vinci, Cimino V., Malagnino.

Serie D/H: Mercato, al Cerignola un ex Taranto
Tennis: Aus Open, Roberta Vinci out al 1° turno delle "quali"