CRONACA

Taranto: Ex Baraccamenti Cattolica, venerdì 19 giugno posa prima pietra

Comunicato stampa
18.06.2020 19:30

Domani (venerdì 19 giugno) alle 9.00, il sindaco Rinaldo Melucci poserà la prima pietra del cantiere che riqualificherà gli ex Baraccamenti Cattolica. L’intervento prevede un investimento complessivo di 11.988.666,20 euro, suddivisi in 9.398.820,00 euro assegnati al Comune di Taranto nell'ambito del bando pubblicato sulla G.U.R.I. del 1 giugno 2016, promulgato ai sensi del DPCM 25 maggio 2016 dal Presidente del Consiglio dei Ministri, avente ad oggetto la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane, e in 2.589.846,22 euro provenienti dall'attivazione del partenariato pubblico privato. Si tratta di un’area di poco più di un ettaro e mezzo, dismessa dalla Marina Militare, dove sorgerà il “BAC - Nuovo Parco delle Arti e della Musica”, suddiviso tra “Polo Culturale” (“Teatro della Musica”, foyer e piccola sala concerti, bar, camerini, laboratori di arte e musica, “Museo dei bambini e delle bambine”) e “Polo Sociale” (spazi per la terza età e per i giovani), ai quali si aggiungerà la realizzazione di tutte le aree esterne (piazza, verde pubblico, percorsi pedonali, sottoservizi). Con l’avvio dei cantieri (sono previsti tre lotti funzionali), si conclude un lungo iter che ha visto l’amministrazione Melucci capace di predisporre gli atti necessari e superare anche le difficoltà intervenute in corso d’opera, come la temporanea sospensione degli effetti del bando che assegnava le risorse al Comune di Taranto. La consegna di tutti i lavori è prevista per giugno 2021. «Questo progetto è uno tra i tanti che raccontano quanto sia stata proficua la semina della rinascita che abbiamo avviato in questi anni – le parole del sindaco Rinaldo Melucci –, avviamo un cantiere che riqualificherà una zona che da decenni non era valorizzata, offrendo ai cittadini spazi e servizi indispensabili per una città proiettata verso una transizione radicale».

Taranto: Ecco quando sarà annunciato il nuovo allenatore
Volley A2/M: Non si ferma il mercato della Prisma Taranto