FUTSAL

Futsal B/M: Futura Matera abbatte il Parete e mantiene il quarto posto

Comunicato stampa
09.12.2019 13:52


La Futura Matera si aggiudica una sfida vietata ai deboli di cuore contro un coriaceo Futsal Parete e mantiene il quarto posto in compagnia dei Leoni di Acerra. Dovendo rinunciare allo squalificato Zamirton, mister Saverio Mascolo comincia la partita con Capozzi tra i pali, Marcus Ferreira, Di Pietro, Joao Alonso e Da Costa, mentre dall’altra parte il suo collega Giuseppe Mangiacapra risponde con il portiere Fusco, Natale, Guido, Stigliano e Frosolone. Si parte a ritmi altissimi ed è la Futura ad andare per prima vicina al goal con Marcus Ferreira che scalda le mani a Fusco e con Da Costa che costringe l’estremo difensore campano a salvarsi con i piedi. L’appuntamento con il goal per i montoni è solo rinviato poiché al 4’ Di Pietro, dopo un recupero in banda con un destro preciso dalla distanza supera Fusco e porta avanti i suoi. La reazione ospite non tarda ad arrivare con Capozzi che deve salvarsi con i piedi in almeno due occasioni insidiose create dagli avversari. L’ultimo baluardo biancazzurro si ripete poco dopo quando si distende in tuffo dicendo di no a una conclusione pericolosa di Guto. Nulla può però al 9’ Capozzi sulla conclusione dello stesso Guto che rimette il risultato in parità a seguito di un pasticcio dei montoni in fase difensiva. La squadra di Mascolo non si demoralizza e torna nuovamente a minacciare la porta di Fusco, andando vicina al goal con Fabiano che a porta vuota arriva sulla palla con un istante di ritardo non riuscendo a finalizzare l’assist di Perrucci. Torna però in vantaggio la Futura al 14’ grazie a un inserimento perfetto di Joao Alonso su servizio di Da Costa che sorprende nuovamente Fusco. Nei cinque minuti che precedono il riposo il Futsal Parete alza la pressione presentandosi in un paio di circostanze dalle parti di Capozzi ma i padroni di casa tengono bene e mettono in difficoltà gli avversari con alcune ripartenze e mantengono il vantaggio fino al termine della prima frazione. Nella ripresa mister Mascolo rispetto al quintetto di partenza lascia in panchina Di Pietro e Da Costa per fare posto a capitan Contini e a Fabiano, mentre nel Futsal Parete Bonato e Guto prendono il posto di Guido e Stigliano. Partono ancora meglio i montoni sfiorando il goal proprio con i nuovi entrati mentre i campani fanno leva sulla versatilità di Frosolone e Guto. Con il passare dei minuti però i campani guadagnano metri e un minuto dopo la metà del tempo pervengono al pareggio con Natale, bravo a capitalizzare un altro errore in fase difensiva dei materani. A quel punto la squadra di mister Mangiacapra crede al colpaccio e sfruttando il momento favorevole approfitta dell’ennesimo errore avversario per passare a condurre con un goal di Frosolone. Il vantaggio ospite dura appena tredici secondi poiché la Futura perviene al pareggio con Joao Alonso che spedisce in rete un preciso diagonale. Il folletto brasiliano potrebbe ripetersi poco dopo quando da buona posizione spedisce a lato un assist di Di Pietro, tuttavia disturbato da un avversario. Poi sale in cattedra Capozzi che con due stupende parate impedisce al Parete di tornare avanti. Nei minuti finali i padroni di casa ci provano con il quinto uomo e la mossa produce i suoi frutti a circa un minuto dalla sirena quando il quinto uomo Joao Alonso spedisce in rete proprio sulla linea di porta un assist al bacio di Di Pietro, andando poi a raccogliere gli abbracci dei tifosi in visibilio. L’ultimo giro di cronometro sembra interminabile e sono gli ospiti a provarci con il quinto uomo sfiorando il goal con Stigliano che colpisce la traversa e con Guto che chiama Capozzi al miracolo. Finisce 4-3 per la Futura Matera che sale così a 18 punti in classifica e può iniziare a prepararsi con serenità al derby di sabato prossimo contro il Real Team Matera. Tra i protagonisti della vittoria odierna c’è sicuramente Michele Capozzi, che grazie alla sua classe e al suo sangue freddo ha sfoderato una grandissima prova ‘Permettetemi innanzitutto di fare i complimenti al Futsal Parete perché è davvero una grandissima squadra ed anche molto corretta. Sono felicissimo di questa vittoria perché anche quando eravamo sotto a cinque minuti dalla fine non abbiamo mai smesso di crederci’. Anche il tecnico dei montoni Saverio Mascolo non nasconde la soddisfazione ‘I ragazzi sono stati molto bravi a interpretare la partita. Giocare a ritmi alti non era semplice ma lo hanno fatto molto bene riuscendo a prevalere su una squadra che a mio parere è una delle migliori del girone. Sul 3-3 ho messo il quinto uomo perché a me non piace pareggiare. Magari non sempre può essere la mossa giusta, ma a me piace giocarmela fino alla fine’. Un Mario Braia molto emozionato si gode il successo ‘Grandissima prova di forza della nostra squadra. Abbiamo dimostrato di avere un ottimo organico e chiunque entra in campo non fa mai mancare il proprio contributo. Tra una settimana ci aspetta il derby contro il Real Team Matera e faremo di tutto per farci trovare pronti’. Infine tutta la soddisfazione del match winner Joao Alonso ‘Abbiamo fatto una grande gara, siamo stati molto attivi perché come ho detto in settimana, quando giochiamo in casa dobbiamo sempre cercare di imporre il nostro gioco. Con lo stesso spirito di oggi dobbiamo affrontare il derby sabato prossimo. È un’altra partita importante dove sono in palio altri tre punti importanti’.

FUTURA MATERA – FUTSAL PARETE 4-3

Marcatori: p.t. 4’15 Di Pietro (Futura Matera), 8’35 Guto (Futsal Parete), 14’54 Joao Alonso (Futura Matera); s.t. 10’54 Natale (Futsal Parete), 14’15 Frosolone (Futsal Parete), 14’28 e 18'53 Joao Alonso (Futura Matera).

FUTURA MATERA: Capozzi, Carone, Contini, Marcus Ferreira, Coretti, Ladisi, Da Costa, Fabiano, Perrucci, Joao Alonso, Gammariello, Di Pietro. Allenatore: Saverio Mascolo.

FUTSAL PARETE: Fusco, Battista, Barone, Stigliano, Bonato, Frosolone, Natale, Guido, Picone, Paduano, Russo, Guto. Allenatore: Giuseppe Mangiacapra.

Arbitri: D’Ignazio di Avezzano e Squilletti di Campobasso. Cronometrista: Talaia di Policoro.

Ammoniti: Contini e Di Pietro (Futura Matera), Stigliano e Guto (Futsal Parete).

Taranto: 5 giugno 1983, una delle partite più drammatiche
Il calcio in una foto