TARANTO

Fasano: Mauro Gori, 'Se domenica segno non esulto'

Il centrocampista a Blunote, 'Il Taranto d la più forte del girone, servirà umiltà'

Alessio Petralla
20.02.2019 14:55

E’ l’ex di turno più fresco della sfida tra Taranto e Fasano, Mauro Gori, che a Blunote presenta la sfida dello “Iacovone”: “Dopo i due risultati utili di fila, la vittoria di Pomigliano e quella di Sorrento che ci avevano permesso di guadagnare punti sulle squadre che si trovano in zona play out, non ci aspettavamo il ko di domenica perché volevamo continuare a fare risultato. Per questo siamo arrabbiati: avevamo bisogno di incamerare altri punti salvezza”.

FORMAZIONE: “Per domenica saremo tutti a disposizione”.

LA SETTIMANA: “E’ come tutte le altre, anche se giocheremo in casa della squadra più forte del girone”.

IL TARANTO: “Come ho detto, è la più forte del girone perché ha tanta qualità. L’affrinteremo con la massima umiltà, anche se dovremo dire la nostra perché vogliamo salvarci al più presto. Non abbiamo timore altrimenti è inutile anche venire a giocare a Taranto. Li rispettiamo, ma ci servono punti”.

MATCH IMPORTANTE: “Sarò sempre tifoso del Taranto, ma ora, a prescindere dalla classifica degli ionici, indosso una maglia importante come quella del Fasano. Ho tanto rispetto per la mia ex squadra, ma darò il massimo per staff, compagni e tifosi fasanesi”.

GORI: “Dal primo giorno a Fasano mi sono trovato benissimo. La società è organizzata, il gruppo è solido e lo staff tecnico è di valore. Laterza è un allenatore che non ha bisogno di presentazioni, è anche un’ottima persona e ci fa sentire importanti. Ho fatto la scelta giusta. Spero che da Fasano vengano in tanti per godersi una bella domenica”.

IL GOL: “Se dovessi segnare non esulterei per rispetto verso il Taranto”.

IL CAMPIONATO: “E’ un girone strano: le prime tre sono attrezzatissime, dalla quarta fino a noi c’è molto equilibrio: basta poco per trovarsi in alto o sprofondare”.

Si ringraziano:

Brindisi: Il portiere Rollo, 'Guai a sottovalutare il Terlizzi'
Serie D/H: Giudice sportivo, multa salata per il Nardò