TARANTO

Squadre B: Scende in campo la politica tarantina

I consiglieri comunali di Taranto chiedono vengano tutelate le piazze più calorose che, per varie vicissitudini, sono ai margini del calcio che conta'

09.05.2018 20:36

La  governance del calcio italiano, per bocca del sub-commissario Billy Costacurta, ha dato l'ennesima dimostrazione di lontananza dalla volontà dei tifosi. Non ci saranno ripescaggi in lega pro, ma saranno inserite le squadre giovanili delle big del calcio italiano. Questo smorza le ambizioni di tante piazze sportive, tra cui la nostra che, da anni, cerca faticosamente di tornare nel calcio che conta. Taranto è una città con duecento mila abitanti, ha una tifoseria capace di numeri eccezionali ed è arrivato il momento che anche la politica faccia sentire la propria voce. Questa piazza merita rispetto, va tutelata e, se a capirlo non sono le istituzioni che reggono le redini del calcio nazionale, lo faremo noi. Una scelta come quella paventata non avrà altro effetto se non quello di allontanare altra gente da stadi, sempre più vuoti. Il calcio è passione e, così, si va verso la fine di piazze importanti, soprattutto al sud. Come consiglieri comunali di Taranto chiediamo che questa decisione venga rivista e che vengano tutelate le piazze più calorose che, per varie vicissitudini, sono ai margini del calcio che conta.

Documento sottoscritto da tutto il Consiglio Comunale di Taranto: 32 consiglieri su 32, maggioranza e opposizione.

Gravina smentisce Costacurta: 'I ripescaggi ci saranno'
Serie B: Gli arbitri designati per la 41a Giornata